Hanno inizio in Friuli “Le tavole del maiale”

In Friuli Venezia Giulia, dal 2 novembre 2006 al 28 febbraio 2007
verrà effettuata una gustosa manifestazione gastronomica dedicata al re della cucina invernale: "Le tavole del maiale".
Il maiale, alimento tradizionale della cucina del Friuli Venezia Giulia, considerato in epoca antica un simbolo di abbondanza, degradato durante il Medioevo periodo in cui era addirittura visto come personificazione del diavolo, sulle tavole dei friulani ha sempre mantenuto un ruolo di primo piano.
Di lui nulla andava perduto, dalle parti grasse del ventre che diventavano un saporito condimento chiamato saìn, a lis fricis, ossia le cicciole, piccoli pezzettini di grasso rosolato che insaporivano i prodotti semplici della terra, dalle patate al radicchio.
Il re incontrastato delle mense friulane di un tempo, oggi viene rivalutato, fino a diventare una prelibatezza da gourmet.
Per rendergli omaggio, anche quest’anno la Confcommercio della Provincia di Udine, in collaborazione con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, organizza "Le tavole del maiale", quarta edizione di un'ormai rinomata rassegna gastronomica che vede riuniti 14 tra i più prestigiosi ristoranti di Udine e provincia e alcuni locali emergenti, impegnati a valorizzare e promuovere i sapori antichi e genuini della ricca tradizione agro-alimentare friulana. La rassegna intende accompagnare i buongustai durante i freddi mesi dell’autunno e dell’inverno.
I ristoratori si cimenteranno nella preparazione di ghiottonerie tutte ispirate al maiale.
Sulle tavole riccamente imbandite si potranno gustare antipasti a base degli immancabili prodotti della prelibata norcineria regionale (come il dolce prosciutto crudo di San Daniele e quello affumicato di Sauris, i diversi e saporiti salami della Carnia) e si troveranno i piatti classici della cucina tradizionale friulana a base di carne di maiale, quali il Muset e brovade (cotechino con la brovada, le tradizionali rape inacidite con strati di sale e vinaccia), Bollito misto di maiale con crauti, senape e cren, Toc in Braide con salsiccia, Purcit al Tazzelenghe (maiale cotto con una marinata in questo robusto vino rosso autoctono friulano), e altri piatti creativi ideati dalla fantasia degli chef per l’occasione, come Patè di maiale con mostarda di zucca, radic di mont e borlotti della Carnia, Strudel di filetto di suino alla mela Seuka e salsa al Refosco, Involtini ripieni alla salsiccia in foglia di verza su rostì di polenta.
La manifestazione prevede, inoltre, divertenti e succulente serate a tema, con abbinamenti fra cibi, vini autoctoni friulani, racconti e conversazioni tenute da ospiti che interverranno a sorpresa.
Ogni ristorante proporrà un menu degustazione, comprensivo di tre portate, dessert e l’abbinamento di due calici di vino (da 25 ai 40 euro). I commensali riceveranno in omaggio spezie ed erbe aromatiche, confezionate in sacchetti di tela dagli antichi motivi decorativi. Gli indirizzi dei locali che partecipano all’iniziativa, i menu, le ricette-simbolo di ciascuno, sono pubblicati in una piccola e gradevole guida, in distribuzione gratuita nei ristoranti aderenti all’iniziativa, che può essere richiesta alla Confcommercio della Provincia di Udine. Ecco, di seguito, l’elenco dei ristoranti che hanno aderito alla ghiotta manifestazione con la data delle serate a tema che vi saranno organizzate:
– Ai Celti di Gemona (10 novembre),
– Ai Cjastinars di Villa Vicentina, Al Bàcar di Fagagna (18 e 19 gennaio),
– Al Gambero di Palmanova (22 novembre),
-Alle Volte di Udine (24 novembre), – Alla Trattoria alle Betulle di Buia (9 novembre),
all'Antica Trattoria Sguazzi di Tavagnacco (26 gennaio),
– Alla Concordia di Udine (22 febbraio),
Al Costantini
– All'Hosteria alla Tavernetta di Udine (5 novembre),
– Alla La Tavernetta di Malisana di Torviscosa (3 febbraio),
– Al Peres di Colloredo di Monte Albano (17 novembre),
– Alla Prosciutteria dall’Ava di Udine (30 novembre),
– A Villa Mabulton di Chiasiellis (3 dicembre e 2 febbraio).

Per informazioni: Confcommercio della Provincia di Udine,
tel. 0432. 538749

I riferimenti telefonici dei RISTORANTI de Le Tavole del Maiale 2006:
– Hostaria Alla tavernetta, Udine, via di Prampero 2, tel. 0432. 501066; Antica Trattoria le Betulle, Buia Loc. Casali Leoncini 12, tel. 0432. 975836; Ai Celti, Gemona del Friuli, via Santa Lucia, 59, tel. 0432. 983229; Peres, Colloredo di Monte Albano, via I. Nievo 20, tel. 0432. 889000; Al Gambero, Palmanova, via Scamozzi 2, tel. 0432. 928461; Alle Volte, Udine, via Mercerie 6, tel. 0432. 502800; Prosciutteria Dall’Ava, Udine, piazza Bolzano 1, tel. 0432. 299455; Villa Mabulton, Chiasiellis (Mortegliano), via Morsano, 81, tel. 0432. 828902; Al Bàcar, Fagagna, via Umberto I, 29, tel. 0432. 811036; Antica Trattoria Sguazzi, Molin Nuovo, via Cividina 46, tel. 0432. 42363; Costantini, Collalto di Tarcento, via Pontebbana 12, tel. 0432. 792372; La Tavernetta, Malisana (Torviscosa), piazza della Fontana 8, tel. 0431. 92039; Concordia, Udine, piazza I Maggio 24, tel. 0432. 505813; Ai Cjastinars, Villa Vicentina, via Borgo Pacco 1, tel. 0431. 969037. .