''Gutturnio Festival'' anno secondo

Questo evento nell'evento (l'edizione dedicata al vino Gutturnio si effettua contemporaneamente ad un'antichissima Fiera che si svolge ogni anno a Carpaneto Piacentino) quest'anno si svolgerà sabato 28 e domenica 29 aprile 2007.
Due giorni ricchi di iniziative, sia per far conoscere il territorio, sia per promuovere i prodotti locali, in primo luogo i vini – con il Gutturnio capofila – ma anche la coppa Dop piacentina del Salumificio La Rocca di Castellarquato (che si differenzia dalla coppa di Parma per una stagionatura ben superiore), e il formaggio grana padano anch'esso Dop.
Vediamole in dettaglio:
– degustazioni nel cortile del palazzo comunale con Sommelier che serviranno vini e proporranno i nuovi grandi calici per tutte le degustazioni da effettuare durante il Festival
L'“Enoteca del Gutturnio” alla fine del percorso degustativo offre in vendita i relativi vini e prodotti proposti all'assaggio.
Al piano superiore del castello Scotti da Vigoleno e sede comunale di Carpaneto, vi saranno infatti appositi postazioni di assaggio delle singole cantine e tavole imbandite con i prodotti alimentari piacentini, curati dalla scuola Alberghiera di Piacenza.
In un'apposita sala allestita con posti a sedere, Sommeliers si disporranno ad eseguire degustazioni guidate in orari prestabiliti che potranno essere preventivamente prenotate a pagamento. In esse verrnno illustrati il Gutturnio fermo e frizzante e gli altri Vini Piacentini e gli abbinamenti con piatti tipici e storici della Tavola Piacentina come i pisarei e fasò, tortelli con la coda, la coppa piacentina al forno.
In particolare due degustazioni saranno curate dagli chef Filippo Chiappini Dattilo dell'Antica Osteria del Teatro, di Piacenza e Daniele Repetti del Ristorante Nido del Picchio di Carpaneto che presenteranno un loro piatto.
Un'apposita Commissione di degustazione, nominata dal Comitato promotore del Gutturnio Festival, composta da Giancarlo Grassi (Sommelier dell’Antica Osteria del Teatro), Massimo Volpari e Vittorio Barbieri (Responsabili Slow food Piacenza), Pagliari Graziano (Agente di commercio), Massimiliano Marruchi (sommelier Ais), Simonetti Elena (sommelier Fisar), Roberto Gazzola (Ristorante La Palta), Daniele Repetti (Ristorante Nido del Picchio) valuterà i campioni preventivamente inviati dalle aziende e fra queste verrà selezionata l'Azienda destinata a ricevere il "Premio Qualità"; un ulteriore Premio qualità verrà anche conferito ai vini Gutturnio, nelle tre tipologie (frizzante, fermo e riserva).
Il buon esito della prima edizione del 2006, riscontrato con il notevole afflusso di pubblico, ha consentito al Comitato promotore di inserire una nuova manifestazione da effettuarsi presumibilmente in autunno denominata “Gutturnio Day” per mantenere l'attenzione su un vino straordinario qual è il Gutturnio che possa divenire filo conduttore dei turisti in queste feconde terre emiliane. Anche in questo caso si effettueranno degustazioni e assaggi in particolare di Gutturnio, direttamente nelle Cantine vitivinicole aderenti.
E' da segnalare che, per merito del giornalista Osvaldo Murri, proseguirà il gemellaggio fra Carpaneto (Piacenza) e Frascati (Roma).
"Serate Romane", tenutesi a Roma lo scorso autunno ha avuto nella capitale protagonista di successo il Gutturnio ed ora prosegue durante il "Gutturnio Festival" con ospite il "Frascati Superiore"; in appositi stand sotto i portici del Castello Douglas Scotti e con degustazioni nei ristoranti della zona vi sarà il Frascati di diverse aziende laziali, tra cui “Casale Marchese” leader del Frascati Superiore.
Come la scorsa edizione, nei ristoranti di Carpaneto e dintorni verranno proposti menu tipici delle Valli Piacentine in abbinamento con i vini protagonisti di questo Festival che si va via via consolidando.