''Golosaria'' a Torino

Torna sotto La Mole con i suoi mille prodotti raccontati sul Golosario, la manifestazione che celebra il sistema del gusto italiano e piemontese. Con Paolo Massobrio saranno coinvolti i migliori bottegai d'Italia, le eccellenze gastronomiche piemontesi che hanno avuto il "faccino radioso" e persino quelle prodotte dalle opere sociali che hanno scelto il gusto, in tutta Italia, come valore.

Tra le peculiarità della IX edizione di Golosaria che nasce, in Piemonte, da un fenomeno editoriale come la GuidaCriticaGolosa e poi dal best seller di mille pagine, Il Golosario di Paolo Massobrio, c'è la nuova location, ovvero i 7 mila metri quadrati della Piazza dei Mestieri di Torino (via Jacopo Durandi, 13), che dal 22 al 24 novembre ospiteranno l'evento.

Nata tre anni fa, La Piazza dei Mestieri è ormai un simbolo della città capace di dare speranza e motivazioni quotidiane a 400 ragazzi che qui imparano un mestiere. Alla Piazza producono cioccolato, birra, pane e gestiscono un ristorante mettendo il gusto al centro del proprio progetto pedagogico.

Ecco perché Papillon ha scelto questo luogo per l'appuntamento annuale con il gusto italiano e piemontese, che quest'anno avrà lo spazio "DeGusto In Compagnia" riservato ad analoghe opere sociali e ai loro prodotti presenti sul Golosario 2009. Ci saranno quelli che partecipano al progetto del Good Food, come la Comunità di San Patrignano, la cooperativa Giotto che sforna panettoni nel carcere di Padova, le monache trappiste di Vitorchiano con le loro marmellate e naturalmente La Piazza dei Mestieri.

Ma Golosaria, per la prima volta, ospiterà anche le botteghe mitiche d'Italia, ossia quei selezionatori eroici, uno per ogni regione d'Italia, che con la loro attività scovano i prodotti più curiosi nelle malghe di montagna o direttamente nelle aziende coltivatrici. Sono 20 eroi del gusto, che presenteranno una selezione di mille prodotti unica nel suo genere.
Sempre nel weekend i visitatori di Golosaria potranno scoprire anche le eccellenze del Paniere dei Prodotti Tipici della Provincia di Torino che quest'anno ha festeggiato sette anni di attività.
Lunedì 24 novembre la giornata di Golosaria sarà invece dedicata ai produttori radiosi della GuidicaCriticaGolosa al Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria e Costa Azzurra con banchi di assaggio e vendita che si affiancheranno a quelli del Paniere dei Prodotti Tipici della Provincia di Torino.

Tra le novità dell'edizione 2009 di Golosaria anche: le lezioni di cucina con Giovanna Ruo Berchera (sabato ore 18.30 "La cucina degli amici. Quando suonano alla porta ospiti desiderati… e inaspettati"; domenica ore 11.00 "Il pranzo della domenica: che soddisfazione, anche nell'era del low cost"); le degustazioni "Il Piemonte come non l'avete visto mai" (sabato ore 17.00 "I migliori 5 salami in abbinamento ai 5 migliori pani e alle 5 migliori Barbera" con l'esperto degustatore Gionata Venesio; domenica ore 16.00 "I migliori biscotti piemontesi e le loro creme" in collaborazione con Consorzio per la Tutela dell'Asti; ore 17.30 "I 5 grandi mieli in abbinamento ai 5 grandi formaggi e ai Nebbioli del Nord" con l'esperta degustatrice Paola Gula; ore 19.00 "La merenda sinoira con le Bollicine piemontesi" a cura di Consorzio di Tutela Alta Langa Metodo Classico e dei Ristoranti della Tavolozza); i laboratori professionali in collaborazione con Molino Quaglia (sabato ore 17.00 "La farina in panetteria"; domenica ore 17.00 "La farina nelle pasticcerie"; lunedì ore 11.00 "L'utilizzo della farine nelle pizzerie"); le chiacchiere di gusto (domenica ore 18.00 "Attualità di uno stile piemontese: ciò che abbiamo ereditato è ancora attuale oggi?" Con Barbara Ronchi della Rocca, esperta di bon ton; ore 19.30 "La birra artigianale fatta in casa" con Davide Tessaro (homebrewer) in arte Tex; domenica ore 15.30 "La festa è Adesso. Quando si celebra nella propria casa: gli inviti, le regole, il bon ton" con Barbara Ronchi della Rocca). Lezioni di cucina, degustazioni, laboratori e chiacchiere di gusto sono accessibili solo su prenotazione tramite www.golosaria.it.

Numerosi i momenti di confronto sul tema dell'alimentazione pensati nell'ambito dell'iniziativa. Sabato 22 novembre il saluto di apertura alle ore 15.30 sarà "Sull'asse MiTo, tra il 2011 e l'Expo 2015. Quale alimentazione?", alle ore 16.00 si terrà invece la presentazione del libro "L'Angelo dello shaker" con degustazione del cocktail Angelo's dedicato al piemontese Angelo Zola, fondatore Aibes ed Iba, mentre domenica 23 novembre alle ore 17.00 l'appuntamento sarà con il talk show di presentazione di Adesso 2009 "Della famiglia, del posto a tavola e della dieta sociale, C'entra ancora il gusto?" durante il quale Paolo Massobrio e Marco Gatti intervisteranno Aldo Bonomi, Giorgio Calabrese, Oscar Farinetti, Ernesto Olivero, Cristiana Poggio e Barbara Ronchi della Rocca. Sempre domenica alle ore 18.30 verrà conferito il Premio alle eccellenze della multifunzionalità alimentare in collaborazione con UniCredit Group – Comitati Locali, mentre alle ore 20.00 l'omaggio sarà a Nino Bergese, un piemontese che ha codificato la cucina italiana, con i fratelli Marcattilii del San Domenico di Imola. Lunedì 24 novembre gli appuntamenti saranno alle ore 10.15 con "Le De.Co. sono la carta di identità del Sindaco", il convegno sulle denominazioni comunali con gli autori del quaderno di Papillon cui seguirà il Riconoscimento ai Comuni ADA (Alta Densità enogAstronomica) con l'assegnazione alla De.Co. dell'anno e alle ore 11.30 con "Choc à porter: uno strumento ideale per servire il cioccolato a Torino", la premiazione del Concorso tra designer a cura di Camera di Commercio di Torino, con Comune e Provincia di Torino.

Ma i riflettori di Golosaria lunedì alle ore 14.30 si accenderanno sulla presentazione della XVII edizione della GuidaCriticaGolosa al Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria e Costa Azzurra con il riconoscimento ai migliori locali e ai migliori artigiani delle varie province.

Per tutta la durata della rassegna sarà possibile degustare nell'Enoteca dei Top Hundred i 100 migliori vini d'Italia, ma gli appassionati di enologia potranno anche visitare la Mostra Internazionale "Di vino Ex Libris" composta da 240 Ex Libris a tema enologico promossa dalla Ca dj' Amis di Claudia Ferraresi, progettata e curata dai collezionisti liguri Gian Carlo e Luigi Edoardo Torre.

E da domenica a lunedì non mancheranno gli assaggi della cucina De.Co. (denominazione comunale) nell'area lounge curata da Patrizia Grossi del ristorante La Torre di Casale Monferrato ed i pranzi e le cene con menu in onore di Nino Bergese presso il ristorante della Piazza dei Mestieri,

Golosaria si svolge con il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e con il patrocinio e il contributo di: Regione Piemonte; Provincia di Torino; Città di Torino; Camera di Commercio di Torino.

Golosaria è una manifestazione ad inviti. L'invito è scaricabile dal sito www.clubpapillon.it dove sono previsti aggiornamenti quotidiani con il diario di Paolo Massobrio che svelerà, giorno dopo giorno, le curiosità legate alla manifestazione.

Sarah Scaparone
Ufficio Stampa