''Golosando a Casteggio e dintorni''

E’ iniziato il conto alla rovescia per “Golosando a Casteggio e dintorni”. La kermesse ha fatto capolino negli uffici stampa del Vinitaly appena conclusosi ed è stata decisamente ben accolta, tanto che è già presente in alcuni portali gastronomici.
Porta un nome di Battesimo decisamente “Gioloso” che a tanti è piaciuto. “Promette bene… e il suo “gerundio” mette la voglia di arrivare in Oltrepo’ ed iniziare a …golosare!” – hanno detto alcuni esperti del settore.
C’è entusiasmo fra le Autorità di Casteggio e i manager di Sanpellegrino, coloro che detengono la paternità della manifestazione. Due acque famose nel tempo e nel mondo, S. Pellegrino e Acqua Panna, bussano alla porta di una delle regioni vitivinicole più note in Italia e ora anche nel mondo: il vasto Oltrepo’ Pavese. Il tutto per unirsi e dare un’immagine eccellente su altrettanto eccellenti tavole di ristoranti storici: per parlare davvero di cultura a tavola, per abbinare con sempre più attenzione un piatto, al giusto vino e alla giusta acqua.
Un pratico libricino di 16 pagine guiderà coloro che vorranno intraprendere questo viaggio goloso riportando un preciso “Calendario eventi golosi” dove poter scegliere e prenotare il laboratorio del gusto che più interessa o annotare in agenda la rossa e frizzante serata Sanbitter piuttosto che la Grande Anteprima di Cantine Aperte o la degustazione del Caveau d’Oltrepo, le presentazioni di libri curiosi in fatto di enogastronomia o la visita alla Mostra delle Uova.
A seguire i ristoranti con i loro menù nel dettaglio, i prezzi, i vini, i giorni golosi e una breve descrizione di gestori e/o ambienti giusto per iniziare ad assaggiare…E l’acquolina non può farsi attendere alla lettura di proposte culinarie quali: l’uovo in cocotte, l’ofella di ricotta, sformato di funghi porcini con fonduta di mulana, la lasagnetta aperta alle melanzane e salsiccia rustica, i malfatti, le pappardelle ai funghi, il risotto alla vogherese, i tradizionali ravioli di stufato, i passatelli saltati al ragù di ortiche, la tagliata nel coppo, la zuppa di Voghera, il salame di cioccolato e poiché l’appetito vien mangiando…è bene anche iniziare dai Winebar, di tendenza o storici che siano, ma dove è possibile trovare proposte intriganti.
La giornata “golosa” potrà concludersi visitando una delle “Cantine Aperte”, portando a casa una ricetta, come suggerisce il libretto nelle ultime pagine, o una leccornia: il dolce della “Giuditta”, lo stracchino – insolito dessert- o i ghiotti moscardini.
L'organizzazione è di Thema srl Eventi Comunicazione e Turismo Voghera.
Informazioni : Tel. 0383.640498.