Giugliano di Napoli mette in campo ''Agrifelix''

L’A.C.E.F., Associazione Culturale Ente Fiera Giugliano, nata con il proposito di promuovere attività legate al mondo dell’expo, organizza per il primo anno una manifestazione fieristica sui prodotti agricoli ed eno-gastronomici tipici dell’agro giuglianese denominata AGRIFELIX.
La manifestazione si terrà del 29 giugno al 2 luglio 2006 a Giugliano nei piazzali dello stadio comunale A. De Cristofaro, ed ha fra i suoi obiettivi anche quello del recupero della tradizionale fiera della frutta, ampliandone gli ambiti e le prospettive.
Questa iniziativa muove dalla consapevolezza dell’importanza economica e sociale che rivestono, oggi, le fiere come momento di crescita economica e culturale per l’intera comunità che le ospita. Quelle del settore agro-alimentare hanno un elemento in più, e cioè quello di mettere in contatto diretto tra loro soggetti che hanno gli stessi interessi, in una realtà come la nostra che ha nel suo patrimonio genetico i caratteri del lavoro della terra.
Una fiera rivolta al settore agro-alimentare tenuta sul nostro territorio non si limita, però, ad una semplice seppure importante operazione economica, ma svolge anche una funzione culturale.
Per questo la fiera è stata definita come un Viaggio alla (ri)scoperta dei prodotti tipici di qualità in quanto propone l’idea di viaggio e di (ri)scoperta che sono il fondamento stesso della nostra storia e della nostra cultura che produce da sempre prodotti di grande qualità.
Tutta l’organizzazione sarà affiancata da una massiccia rete di comunicazione, realizzata con una campagna pubblicitaria affissionale, che toccherà tutti i comuni della provincia a nord di Napoli e Caserta, oltre che con spot televisivi e radiofonici a livello regionale e con un sito internet riportante notizie, argomenti e curiosità sull’evento.
La manifestazione si terrà su di una superficie di circa ottomila metri quadrati, di cui duemiladuecento saranno coperti.
L’area coperta sarà costituita da una tensostruttura centrale, nella quale saranno allestiti gli spazi espositivi delle varie aziende partecipanti, una zona deputata ai dibattiti di circa centosessanta metri quadrati e un museo delle tradizioni e della cultura agricola.
I tipici gazebo invece ospiteranno l’enogastronomia e l’agriturismo, nonché le associazioni della agro giuglianese che potranno promuovere i prodotti tipici di loro competenza. Infine l’esposizione della frutta sarà realizzata utilizzando i tipici banchetti espositivi ispirati a quelli delle fiere del passato.
L’area scoperta sarà invece dedicata al mondo del vivaismo ornamentale ed agricolo ed all’expo delle macchine agricole. In una zona apposita del villaggio fiera sarà allestito un palcoscenico per ospitare spettacoli teatrali e musicali che saranno incentrati sulle tradizioni folkoristiche del nostro territorio.
Un evento cosi concepito, rivolto a tutti, pubblicizzato dai media seppure alla sua prima edizione garantisce un’elegante vetrina dove presentare i propri prodotti ad un vasto pubblico; un canale assolutamente efficace per farsi conoscere da vicino, rivolgendosi a una platea ampia e interessata.