Gera d’Adda in Tavola

L’ottava edizione della manifestazione promossa dalla Fiera Agricola Treviglio inizierà il 20 settembre e si concluderà l’8 dicembre. Sono quindici i ristoranti che quest’anno partecipano all’iniziativa che mira a valorizzare l’intero territorio e le tipicità orobiche.

Gera d’Adda in Tavola, la rassegna della cucina tradizionale dei prodotti tipici bergamaschi giunta quest’anno all’ottava edizione, prenderà il via sabato 20 settembre per concludersi l’8 dicembre. La manifestazione che nell’arco degli anni è aumentata di importanza e ha visto di stagione in stagione crescere il numero degli amanti del mangiare bene che si sono dati appuntamento nei ristoranti aderenti all’iniziativa “mira – come ha spiegato Giuseppe fattori referente della Fiera Agricola Treviglio, organizzatrice della manifestazione – a dare visibilità al territorio nel suo insieme, valorizzando i prodotti e le ricchezze, collaborando a realizzare momenti di incontro con percorsi enogastronomici e culturali”.
La presentazione dell’iniziativa è avvenuta ieri sera (lunedì 15 settembre) presso la Trattoria dei Possenti a Casirate d’Adda. Erano presenti il conte Bonaventura Grumelli Pedrocca presidente del Consorzio Tutela Valcalepio e vice presidente della Provincia di Bergamo, Carlo Mangoni presidente della Cassa Rurale di Caravaggio e di Agripromo, Giovanni Rigon assessore del Comune di Treviglio, Renato Nicelli vice direttore generale della Cassa Rurale di Caravaggio e la giornalista e conduttrice televisiva delle reti Mediaste Lucia Blini madrina della rassegna. Hanno garantito il loro supporto all’evento le Casse Rurali di Caravaggio e Treviglio, Agripromo Bergamo e il Consorzio Tutela Valcalepio.
La manifestazione è ormai diventata un appuntamento fisso per i buongustai non solo della zona, ma anche bergamaschi di città e delle valli, milanesi, mantovani ed anche stranieri che sempre più stanno apprezzando le bellezze artistiche ed architettoniche della Bassa Bergamasca. “Con questa manifestazione – ha dichiarato lo chef Umberto Possenti ideatore dell’iniziativa – noi intendiamo legare le antiche tradizioni della cucina contadina lombarda alle bellezze del territorio”.
Tutti i ristoranti presentano un loro menù in cui sono stati inseriti i prodotti tipici bergamaschi sia come interpreti principali che come ingredienti alle diverse preparazioni e novità in assoluto di quest’anno ogni ristorante presenta anche un piatto unico al prezzo di 20 euro. I vini che accompagnano le diverse proposte sono esclusivamente Valcalepio Doc o Igt della Bergamasca. Per tutta la manifestazione la prenotazione è obbligatoria.

I ristoranti che partecipano all’iniziativa sono:
• Ristorante Vineria Ai Santi, via Fratelli Galliari 20, Treviglio, telefono 0363/303880.
• Ristorante Al Brodo di Giuggiole, via Colleoni 10, Dalmine, telefono 035/566581.
• Trattoria dei Possenti, via Dante alighieri, Casirate d’Adda, telefono 0363/87797.
• Ristorante Dell’Angelo, via Bergamo 94, Treviglio, telefono 0363/49323.
• Ristorante Grisu, via Isser 12, Treviglio, telefono 0363/47326.
• Piccola Trattoria KisCiarda, via Rivolta km. 1,8, Cassano D’Adda, telefono 345.4701174.
• Ristorante La Cantina, via Sala 17, Trezzo sull’Adda.
• Ristorante La Lanca sull’Adda, via Crespi 2107, Fara d’Adda, telefono 0363/399235.
• Ristorante L’Altro Tempo, piazza Perrucchetti 3, Cassano D’Adda, telefono 0363/65095.
• Ristorante La Rosa Blu, via Giulio Cesare 56, Rivolta D’Adda, telefono 0363/79290.
• La Taverna di Via San Martino, via San Martino 5, Treviglio, telefono 0363/302128.
• Ristorante Lautrec, via V° Alpini 30, Treviglio, telefono 0363/48646.
• Ristorante L’Usteria, via Dei Mille 3, Treviglio, telefono 0363/41686.
• Ristorante Melograno, via Manzoni 13, Castel Rozzone, telefono 0363/381019.
• Osteria Tipica Rossomaremma, via Mazzini 11, Treviglio, 0363/41844.