Frullati, e sai cosa bevi

Il frullato è un concentrato di vitamine e sali minerali, un ottimo sostituto del pasto per chi fa sport o semplicemente quando fa più caldo si ha meno voglia di mettersi ai fornelli. E poi è una soluzione perfetta anche quando siamo a dieta. Anzi, è perfino più salutare se si inserisce all'interno di regimi ipocalorici. Basta prepararlo in un certo modo, senza che però questi piccoli accorgimenti lo privino del suo inimitabile gusto.

A ciascuno il suo frullato
A seconda della frutta (ma anche della verdura) che si utilizza, il frullato si adatta alle esigenze nutrizionali degli sportivi, di chi vuole mantenersi giovane e di chi ha a cuore la propria salute. Qualche esempio? Il frullato per rilassarsi sarà a base di mango, se invece ci si vuole depurare bisognerà aggiungere l'ananas al latte. Ma non finisce qui. Per combattere l'avanzamento dell'età ottimi i frullati a base di carote, perché contengono vitamina A, con aggiunta di arance ricche di vitamina C, antiossidante. Il kiwi, invece, è consigliato per proteggere cuore e arterie. Pare infine che un frullato di sedano e pomodoro possieda doti afrodisiache.

Il frullato ideale per lo sport
Per mantenersi in salute e in linea è sempre bene seguire un'alimentazione corretta, che includa tanta frutta e verdura, a maggior ragione se si fa sport, perché con la sudorazione si perdono i sali minerali. Ecco allora la ricetta del dottor Salvatore Ripa per un frullato nutriente, energetico e leggero da consumare prima di fare sport.

Frullare mezzo bicchiere di mirtilli, un bicchiere di latte parzialmente scremato e due cucchiaini di zucchero. Le calorie? Solo 120 e inoltre il latte nutre senza apportare troppi grassi (che appesantirebbero la prestazione), lo zucchero fornisce energia pronta utile allo sforzo e i mirtilli sono pieni di virtù: ricchi di vitamina A e C, di calcio e di sostanze (antociani) antiossidanti e protettive della circolazione.

Fonte: www.staibene.it