''Fiore sardo'' e ''Fontina'' esposti sulle vette valdostane

Formaggi Barbaricini e Valdostani si sono incontrati ad alta quota.
In uno scenario fiabesco, nel comune di S.Nicolas, dove i produttori barbaricini hanno potuto spiegare ed illustrare le particolarita' del Fiore Sardo ai loro colleghi delle Alpi.
E' merito della prima tappa avvenuta il 27 settembre, del progetto "Forme, Formaggi in Vetta", che il Gal Barbagie e Mandrolisai con il Gal Valle D'Aoste sta realizzando, grazie ai finanziamenti del programma europeo Leader Plus, nei rispettivi territori.
Il progetto e' incentrato sugli scambi di esperienze e di saperi fra le diverse realta' produttive del Gennargentu e delle Alpi.
In questo primo appuntamento si sono potuti far conoscere non solo i formaggi del Gennargentu ma anche il vino ed il pane Carasau, prodotti che permettono di rafforzare ed esaltare profumi e sapori dei formaggi barbaricini. All'appuntamento in Valle D'Aosta e' stato importante il contributo portato da Francesco Rubanu, del Consorzio Fiore Sardo, che ha illustrato caratteristiche e proprieta' del Fiore Sardo. Quest'ultimo progetto si lega con le altre iniziative del Gal Barbagie come la partecipazione alla Fiera Cheese di Bra' e la costituzione del Presidio Fiore Sardo.