Europa: produzione di vino inferiore, ma aumento dei consumi

Nelle cantine europee quest'anno ci sarà meno vino, stando almeno al bilancio di previsione 2005-2006 approvato dagli esperti del settore dei 25 stati membri, riuniti nel Comitato di gestione del vino nell'Unione Europea. La riduzione per l'Italia è contenuta al 4%. Il 2006 sarà comunque un anno importante per l'organizzazione di mercato europeo in quanto – spiegano fonti comunitarie all'Ansa – "tra luglio e settembre, la commissaria europea all'agricoltura Mariann Fischer Boel presenterà gli orientamenti sulla riforma ed entro la fine dell'anno le proposte concrete".
Per la campagna viticola 2005-2006, l'Unione Europea valuta a 172,9 milioni di ettolitri la produzione di vino nell'Europa a 25 che rappresenta una riduzione dell'11,9% della produzione europea rispetto alla campagna precedente. Se si confronta, però, il volume previsto con la produzione realizzata nel quinquennio precedente la riduzione è contenuta al 3%.
Tra i grandi produttori europei di vino della vecchia Europa, la diminuzione colpisce soprattutto la Spagna (-21%), la Germania (-10%) e la Francia (-9%). Quest'anno si registra una contrazione – sulla campagna precedente – anche nelle previsioni di produzione per l'Italia, ma molto meno marcata in quanto si limita al 4%. Dal confronto di questi dati, comunque, con i volumi realizzati dai produttori italiani nei cinque anni precedenti, emerge un aumento della produzione mediamente del 3%.
Altra novità interessante per l'Italia arriva sul consumo interno di vino che appare in netta ripresa dopo la caduta registrata in coincidenza con la campagna viticola 2003-2004.
Sul fronte della produzione europea la novità viene dai nuovi partner dell'Est e del Sud: il maggiore produttore è l'Ungheria con 3,1 milioni di ettolitri, con una caduta del 41% sulla campagna 2004-2005. E' dimezzata la produzione di Cipro, mentre registra un netto incremento il volume di prodotto raccolto in Slovenia (+21%) e in Repubblica Ceca (+6%).

Ecco, di seguito, le previsioni per la produzione di vini in Europa per la campagna 2005-2006, emerse oggi dal Comitato europeo per la gestione del settore (i dati di produzione sono espressi in milioni di ettolitri, la variazione è sulla campagna 2004-2005)

PAESI – PRODUZIONE 2005/2006 – VARIAZIONE 2004/2005
ITALIA 52,6 – 4%
FRANCIA 53,3 – 9%
SPAGNA 39,3 -21%
GERMANIA 9,1 -10%
PORTOGALLO 6,6 -11%
GRECIA 4,1 – 5%
UNGHERIA 3,1 -41%
AUSTRIA 2,2 -20%
SLOVENIA 1,2 +21%
REPUBBLICA CECA 0,5 + 6%
SLOVACCHIA 0,4 – 2%
CIPRO 0,2 -52%
LUSSEMBURGO 0,1 -11%
MALTA 0,07
ALTRI EUROPA 0,02 – 9%
TOTALE EUROPA 25 172,9 -11,9%