Epoisses de Bourgogne

La leggenda narra che il formaggio Epoisses sia stato inventato all'inizio del sedicesimo secolo da monaci cistercensi. Furono probabilmente le mogli dei contadini che man mano andarono affinando i metodi di produzione tramandati di generazione in generazione. Tale teoria è corroborata dal ritrovamento in tutta la Borgogna di celle per essiccazione e celle di stagionatura orientate a nord-est (presenti nelle abitazioni dei contadini in tutta la zona di Epoisses prima del diciannovesimo secolo). Si dice che Napoleone fosse un estimatore di questo formaggio. Sebbene il formaggio Epoisses fosse alquanto apprezzato all'inizio del ventesimo secolo, la sua produzione andò scemando durante la seconda guerra mondiale. Ma nel 1956, un signore di nome Berthaut abitante del villaggio di Epoisses, riuscì ad avviarla nuovamente. Oggi, in tutti gli angoli del mondo si trovano gourmet che amano questo formaggio a crosta rossa lavata, apprezzandone in particolare il gusto intenso e leggermente alcolico, determinato dal fatto che il formaggio durante il periodo di stagionatura viene regolarmente lavato con una miscela di acqua salata e quantità crescenti di "Marc de Bourgogne", una bevanda alcolica. L'Epoisses è un formaggio a pasta molle crosta lavata.
Epoisses de Bourgogne