E' fondata la temuta panedemia
contro il virus dei polli?

L'Unione europea da tempo si prepara ad affrontare il rischio di una pandemia influenzale dovuta al virus dei polli, e voci confortanti giungono proprio da scienziati italiani; infatti potrebbe avere una firma tutta nostra il vaccino che tutti vogliono avere per fermare questa temibile eventualità.
Il biologo molecolare Rino Rappuoli, uno dei maggiori esperti di vaccini, dice che 'sono in produzione lotti sperimentali di un candidato vaccino che utilizza un ceppo di virus dei polli circolato nel 2003-2004 al quale e' stato coniugato l'adiuvante MF59 (quello che si usa anche nel vaccino antinfluenzale normale).
Per quanto concerne il rischio di contagio, il consumatore – almeno stando ai tecnici esperti – non corre rischi. I più esposti sono gli allevatori; ai consumatori giungono prodotti super controllati che vengono immessi al commercio dopo attente analisi ed accertamenti, soprattutto in casi come questi, nei quali l'attenzione è massima.