E' allarme diabete per i bambini italiani

Un bambino su tre, nel nostro paese, e' obeso e rischia, dunque, di ammalarsi di diabete. L'allarme e' stato lanciato dal "Changing diabetes barometer Forum", in corso oggi e domani a Roma. La percentuale di bambini obesi in Italia e' piu' alta di quella europea (1 su 4) e in crescita rispetto a vent'anni fa, quando era sovrappeso un bambino su dieci. A questa cifra vanno aggiunti i ragazzi gia' obesi e affetti da diabete, pari al 36%.

Nella maggior parte dei casi si tratta di diabete di tipo 1 (quello che da' dipendenza da insulina). "Finora – ha infatti spiegato la professoressa Renata Lorini, presidente della Societa' italiana di endocrinologia e diabetologia pediatrica – in Italia sono stati diagnosticati solo una cinquantina di casi di diabete di tipo 2, quello strettamente connesso all'obesita'. Il nostro obiettivo e' scongiurare il pericolo che si arrivi alle cifre degli Stati Uniti dove le diagnosi di diabete di tipo 2 raggiungono lo stesso numero di quello di tipo 1".

Sebbene l'obesita' sia un fattore di rischio di diabete per i piu' piccoli, a questo si affiancano cause quali la familiarita' con la malattia, l'accumulo di grasso sull'addome e uno stile di vita sbagliato. Su quest'ultimo, in particolare, si concentrano i consigli che gli esperti suggeriscono per prevenire il diabete nei bambini: camminare di piu', ad esempio andando a scuola a piedi; mangiare piu' sano e bere meno bevande zuccherate, succhi di frutta compresi; passare meno ore davanti a tv, computer e videogiochi; fare attivita' fisica e dormire di piu'.

"La mancanza di sonno infatti – ha spiegato la professoressa Lorini – aumenta il rischio di insulino resistenza". L'ultimo consiglio e' quello di insegnare ai bambini a fare la prima colazione al mattino: un'abitudine che permette di non arrivare all'ora di pranzo con un forte appetito e, quindi, di limitare il consumo di calorie a tavola. Tutti consigli, e'stato ricordato, validi anche per gli adulti.

Agi news