Dopo la vendemmia ora tocca alla raccolta delle olive

Via alla raccolta delle olive. Sarà un anno da record
E’ già iniziata in Italia con un anticipo di almeno una settimana la raccolta delle olive, che quest’anno vedrà un aumento stimato in oltre il 30% della produzione di olio rispetto al 2014, con una qualità ottima per l’andamento climatico favorevole. Si mette così in moto un settore che può contare su un patrimonio di circa 250milioni di piante distribuite su 1,1milioni di ettari di terreno, con un fatturato di circa 2 miliardi di euro e un impiego di manodopera per 50 milioni di giornate lavorative. Numeri che fanno dell’Italia il secondo produttore mondiale di olive dopo la Spagna, ma anche il primo Paese per numero di oli Dop: ben 43.