Domenica a Fontanellato, di scena ''il Re della tavola''

Domenica 26 Marzo 2006, nell’ambito del mercato “Rocca e Natura” l’Assessorato al commercio del Comune di Fontanellato in collaborazione con il Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano ed il Caseificio San Benedetto di Fontanellato organizza, in P.zza Garibaldi, di fronte alla Rocca Sanvitale una giornata all’insegna della lavorazione del formaggio più conosciuto nel mondo.
Alle ore 15.00 il protagonista del pomeriggio sarà “Il re della nostra Tavola”vale a dire il Parmigiano Reggiano.
Quando si dice che il Parmigiano-Reggiano è da “almeno otto secoli un gran formaggio” non si afferma soltanto la sua antichissima origine, ma anche il fatto che esso è oggi esattamente com’era ben otto secoli or sono: con lo stesso aspetto e la stessa straordinaria fragranza; fatto allo stesso modo, negli stessi luoghi, con i medesimi e sapienti gesti rituali.
Quando si parla di otto secoli ci si riferisce a testimonianze storiche che fanno fede come già nel 1200 – 1300 il Parmigiano-Reggiano avesse raggiunto quella tipizzazione perfetta che si è conservata sostanzialmente immutata fino ai giorni nostri. Il che significa che questo formaggio ha sicuramente origini molto più antiche, potendosi supporre che le caratteristiche peculiari del prodotto fossero state raggiunte molto tempo prima, man mano che dai formaggi eccellenti, ma non tipicizzati, citati dagli autori latini, la spontanea evoluzione e il perfezionamento delle tecniche di caseificazione arrivarono a definire quei caratteri che oggi sono divenuti anche per legge lo “standard” del Parmigiano-Reggiano.
Come già successo negli anni scorsi – ha detto l’Assessore al Commercio Claudio Papini – vogliamo far conoscere e riscoprire tutte quelle tradizioni che ci legano alla nostra terra, soprattutto per far conoscere i nostri prodotti e come nascono ai numerosi turisti che ogni domenica arrivano a Fontanellato.
Non solo la lavorazione del formaggio, ma anche la possibilità di girare tra le oltre 40 bancarelle del mercato “Rocca e Natura” per trascorrere una domenica diversa dalle altre.