''Degustolio 2006'', ovvero la X Settimana nazionale dell'olio

Giovedì 9 febbraio inizia la
Decima Settimana Nazionale dell’Olio, la rassegna dedicata agli extravergine italiani di qualità, organizzata da Enoteca Italiana e Associazione Nazionale Città dell’Olio e che porterà la sua testimonianza a Siena (18-19 febbraio), Roma (17 febbraio), Milano (26 febbraio) e Ragusa (11-12 marzo).
"Il nostro extravergine – ha affermato Flavio Tattarini, presidente di Enoteca Italiana – è uno dei migliori testimonial della qualità italiana nel mondo e la sua corretta valorizzazione, anche se i dati export hanno registrato un + 15%, è una prerogativa da cui tutto il comparto olivicolo non può prescindere in un mercato sempre più concorrenziale.
Con questo obiettivo è nata la Settimana Nazionale dell’Olio e con questo obiettivo festeggia oggi il suo decennale".
Festeggiamenti con un ospite d’onore, la Regione Sicilia, che sempre più si afferma come punto di riferimento del panorama olivicolo italiano e che ha compiuto negli ultimi anni notevoli passi in avanti sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo. <­<­Sicurezza alimentare e tracciabilità del prodotto oltre alla valorizzazione del gusto – ha affermato Innocenzo Leontini, assessore all’agricoltura della Regione Sicilia – sono le armi vincenti che ci hanno portato ad una produzione seconda in Italia solo a Puglia e Calabria e che quest’anno, in controtendenza con il resto del Paese, ha registrato un + 12%. Extravergine siciliano nel segno della qualità, inoltre, dal momento che sono ben 6 le Dop isolane e il 30% della produzione totale è a marchio biologico. Su questa strada vogliamo continuare a camminare per crescere ancora e la Settimana Nazionale dell’Olio è una tappa fondamentale di questo percorso>>. Per la decima Settimana Nazionale dellOlio, quindi, numerosi gli appuntamenti in programma fra degustazioni guidate, momenti di eccellenza e assaggi aperti al pubblico: venerdì 17 febbraio a Roma, sullo sfondo della Wine Accademy e Hotel Hassler (Trinità dei Monti ore 16) assaggi e degustazione guidata di pregiati olii siciliani, in collaborazione con “Pandolea”, l’associazione delle donne dell’Olio; sabato 18 febbraio a Siena, inaugurazione a Palazzo pubblico, in piazza del Campo (ore 11), e per l’occasione la consueta consegna delle “Ampolle d’Oro”, riconoscimenti dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, assegnati d’intesa con l’Enoteca Italiana, quest’anno a Otto Schily, ex ministro dell’interno tedesco, la giornalista Isabella Bossi Fedrigotti, e il famoso cuoco siciliano Ciccio Sultano. Premio speciale, inoltre, del Decennale a Ricky Tognazzi. La kermesse senese si sposterà quindi alla Fortezza Medicea con la “Frangitura del decennale” (ore 15), mediante un mini frantoio portatile, un brevetto tutto toscano e unico al mondo inventato da Giorgio Mori, e a seguire un mini corso di degustazione con focus sugli extravergine siciliani. Sabato 18 e Domenica 19 febbraio, grazie a “Olio su tela” un’opportunità unica per tutti i visitatori della celebre mostra “Siena & Roma” che avranno modo, al termine del percorso della mostra, di degustare una selezione degli extravergine del Degustolio a cura della Fondazione Qualivita. Per tutta la durata della X Settimana Nazionale dell’Olio sono inoltre in programma banchi di assaggio nelle Enoteche pubbliche di tutta Italia e nei ristoranti la possibilità di degustare le migliori qualità di extravergine del nostro Paese, grazie ai “Carrelli dell’olio”. Tra i prodotti in degustazione, ci sarà anche l’olio extravergine di oliva “Libera”, prodotto dall’Associazione “Casa dei giovani”, una onlus che opera sui terreni confiscati alla mafia a Castelvetrano (Trapani) nella Sicilia occidentale. Domenica 26 febbraio banchi di assaggio e corsi di degustazione a Milano, nelle sale del Palazzo Affari e Giureconsulti. In programma a Modica in provincia di Ragusa, infine, l’11 e 12 marzo, il convegno dal titolo “L’olio extravergine di oliva, proprietà e benefici”.