Dalla platea di Identità Golose i fratelli Alajmo lanciano un Appello

Massimiliano e Raffaele Alajmo del Ristorante Le Calandre, di Rubano – in provincia di Padova – hanno personalità diverse.
Lo chef, alto e magro ha l'aria timida, introversa, anche se parlando del suo lavoro non tradisce emozioni o insicurezze. Anzi, ha presentato dolci che hanno lasciato stupefatti gli astanti che fra l'altro hanno assaggiato "in diretta" un cioccolatino delizioso…
Raffaele ha l'aria sicura di chi sa occuparsi dell'aspetto commerciale e da poco hanno aperto "Il Calanrino" a Tokjo con la fatica di coloro che, pur amando quello che fanno, ne vivono costantemente le difficoltà quotidiane, al punto che intervallando la descrizione dei piatti, hanno letto alla platea un appello che merita d'essere divulgato e che è rivolto alle istituzioni.
Eccovelo:

L'Italia è il Paese più bello del mondo: dobbiamo renderci conto che la nostra cucina è una delle "materie prime" italiane più importanti, che va a supporto del turismo e che deve essere tutelata e protetta in tutto il mondo. Ecco perchè ci permettiamo di lanciare questo messaggio alle orecchie che vogliono intendere.

"Signori del Palazzo, noi sul mercato ci siamo, il nostro valore lo misuriamo ogni giorno. Non vi chiediamo un salvagente, ve lo offriamo.
Non lanciamo un Sos, vi stiamo calando noi una scialuppa di salvataggio.
La cucina italiana può diventare la più autorevole ambasciatrice dei prodotti enogastronomici italiani; ci saranno benefici per l'agricoltura, per la viticoltura, per i prodotti artigianali, e anche per il nostro turismo.
Se volete capire che questa è la strada, a guadagnarci non sarete nè voi nè noi (che magari riusciamo lo stesso a far quadrare i conti).
A guadagnarci sarà tutto il Paese, l'Italia migliorerà la sua immagine e la sua fiducia in se stessa. L'economia è sempre e solo questione di fiducia: se c'è fiducia, da un lato e dall'altro, si fanno investimenti e si cresce.
Pensateci, Signori del Palazzo. Noi il Nuovo Mondo l'abbiamo già scoperto e una Nuova Identità la stiamo costruendo. E voi? Che fate, ci date una mano o pensate di continuare a litigare tra lo stupore del mondo?

Raffaele e Massimiliano Alajmo