Dal 15 al 18 maggio ''le quattro giornate di…Giallo Milano''

La sfida all’ultimo chicco continua

La finale: lunedì 18 maggio al Four Seasons

Per il terzo anno consecutivo è di scena Giallo Milano, il concorso che vede partecipare oltre 50 ristoranti lombardi per proclamare vincitore lo chef che cucina il “miglior risotto alla milanese”. Lo scorso anno ha vinto Silvano Prada, del ristorante Il Teatro dell’Hotel Four Seasons.

Dopo lo straordinario successo delle passate edizioni (maggio 2007, maggio 2008), torna la kermesse Giallo Milano, il concorso che premia il miglior risotto alla milanese: quest'anno si terrà dal 15 al 18 maggio a Milano e in alcune province lombarde.

L'evento, realizzato con il contributo della Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano, Camera di Commercio di Milano, è ideato dalla rivista RistorArte, da Epam (Associazione Provinciale Milanese Pubblici Esercizi), Unione CTS e Fipe ed è organizzato dall’Associazione Hyria.

Giallo Milano è aperto ai ristoranti di Milano e delle province lombarde che vogliono cimentarsi nella preparazione del risotto giallo. A questa edizione partecipano 38 ristoranti di Milano,11 della provincia e 3 di altre province lombarde (Vigevano – PV, Saronno – VA, Verdello – BG)

I RISTORANTI IN GARA

(potete scaricare l’elenco completo su: www.giallomilano.net)
Milano : Acanto(*), Alice, Al V Piano, Al Tronco, Antica Trattoria Bagutto, Antica Trattoria Morivione, Calabrone, Caruso, Dulcis In Fundo, Eda, El Brellin, Emilia e Carlo, Globe, Il Liberty, Il Teatro dell’Hotel Four Seasons, I Valtellina, La Chiccheria, La Cucina Economica, L’Altra Isola, La Piola, Locanda dei du e mes, L’Ulmet, Nicola Cavallaro, Nhow Hotel, Osteria dell’Acquabella, Osteria del Madrigale, Osteria Il Giardinetto, Ristorante del Circolo della Stampa, Savini, Sempione 42, Taveggia, Taverna del Sacripante, Taverna Poma, The Park, Trattoria Arlati, Trattoria Casa Fontana 23 Risotti, Trattoria La Pesa, Trattoria Masuelli.

(*) non partecipa al premio della Giuria Popolare

Provincia Milano: Al Rhotaia (Rho), Arco del Re (Arcore), Il Corniolo (Cornaredo), Il Maglio (Sesto San Giovanni), Il Pascoli (Cusago), Il Ritrovo (Binasco), Il Visconte Agriturismo di qualità (Gudo Visconti di Milano), Osteria della Buona Condotta (Ornago), Osteria del Pomiroeu (Seregno), Osteria del Riccio (Sesto San Giovanni), Ristorante dei Cacciatori (Ozzero).

Altre province lombarde: Il Ghisio (Vigevano – PV), La Cantina di Manuela (Saronno – VA), Villa Giavazzi (Verdello – BG).

La preselezione

Nel periodo che precede la quattro giorni del concorso, un gruppo di esperti ha visitato i ristoranti iscritti, assaggiando i risotti ed esprimendo ad ogni assaggio un giudizio critico. Il confronto fra le varie valutazioni (due assaggi per ogni ristorante), espresse con un voto, ha consentito di selezionare gli otto finalisti che si sono collocati nelle prime quattro posizioni e si sfideranno in diretta nella mattinata di lunedì 18 maggio nelle cucine messe a disposizione dal ristorante il Teatro dell’Hotel Four Seasons, vincitore nel 2008 con lo chef Silvano Prada (quest’anno fuori concorso e membro di giuria).

Gli otto chef finalisti

(con la valutazione media della preselezione)

1) Valutazione 29,5/30

Andrea Sconfienza, Antica Trattoria Morivione – Milano

2) Valutazione 29/30 – ex aequo

Diego Casati, Taveggia – Milano

Pietro Lanzani, Emilia e Carlo – Milano

Giovanni Mooney, L’Ulmet – Milano

3) Valutazione 28,5/30

Matteo Torretta, Savini – Milano

4) Valutazione 27/30 – ex aequo

Giuseppe De Padova, Calabrone – Milano

Pier Ivan Radice, Corniolo – Cornaredo (MI)

Saverio Tisci, Dulcis in Fundo – Milano

La Giuria della finale e la sfida al "Four Seasons"

Gli otto finalisti si sfideranno nelle cucine del ristorante Il Teatro dell’Hotel Four Seasons, coadiuvati dallo chef Sergio Mei che farà gli onori di casa.

La giuria di esperti che assegnerà il premio, coordinata da Saverio Paffumi, direttore del magazine RistorArte, comprende alcuni fra i nomi più noti del settore, Carlo Casti (Slow Food), Paolo Cavaglione (La Cucina Italiana),

Clelia D'Onofrio (Cucchiaio d’Argento), Tommaso Farina (Libero), Alex Guzzi (Corriere della Sera), Paolo Marchi (Identità Golose – Il Giornale), Chiara Mojana (A Tavola), Francesca R. Mezzadri (Io Cucino), Saverio Paffumi (RistorArte), Bruno Pizzul (Giornalista, esperto), Silvano Prada (chef, vincitore Giallo Milano 2008), Gian Arturo Rota (Veronelli Editore), Claudio Sacco (Viaggiatore Gourmet), Roberta Schira (Scrittrice, esperta), Gianni Staccotti (Accademia Italiana della Cucina), Mariella Tanzarella (La Repubblica)

La premiazione e la Mostra con le opere di Brera

La premiazione si svolgerà lunedì 18 maggio al Four Seasons durante la conferenza stampa che seguirà la gara, a partire dalle ore 14,00: i premi per i primi tre classificati consistono in altrettante opere realizzate da alcuni allievi dell’Accademia di Brera, sotto la direzione del professor Nicola Salvatore, che da anni conduce un progetto didattico dedicato alla rappresentazione artistica del cibo. Le tre opere selezionate per i premi e tutte le altre realizzate dagli allievi sono in mostra presso la Sala Lanfranchi del Circolo della Stampa (corso Venezia 16) da martedì 12 maggio a sabato 23 e da giovedì 4 a giovedì 11 giugno. Saranno infine oggetto di un’asta benefica il cui ricavato verrà utilizzato per contribuire al restauro di uno dei gessi dell’Accademia di Belle Arti di Brera.

Vota anche il pubblico

Da venerdì 15 a domenica 17 la cittadinanza potrà partecipare attivamente all'evento dando corpo ad una vera e propria “giuria popolare”. I clienti di tutti i ristoranti che hanno aderito all'iniziativa potranno assaggiare il risotto degli chef in gara abbinato a un calice di Bonarda – Oltrepò Pavese (l’assaggio, gratuito, è riservato a chi ha prenotato la cena): Come si vota: i clienti dei ristoranti aderenti al concorso votano in decimi, da 1 a 10; le apposite schede vanno firmate con nome e cognome e corredate almeno di indirizzo email onde evitare brogli e doppioni. Non si accettano schede anonime. Sulle schede è possibile anche esprimere un giudizio. Lo scrutinio dei voti permetterà di aggiudicare il “Premio del Pubblico” la cui consegna è prevista in seguito e sarà annunciata alla stampa.

Gli chef stellati interpretano il Risotto giallo

Per l'occasione, gli chef che rappresentano la migliore espressione della cucina italiana nei giorni 15, 16 e 17 maggio, inseriranno nel menu una personale e creativa interpretazione del risotto alla milanese, a dimostrazione che anche gli chef più noti e cosmopoliti di Milano e Provincia amano confrontarsi con la cucina tradizionale, se pur in modo originale ed innovativo.

I Ristoranti stellati e i relativi chef coinvolti sono:

Antica Osteria del Ponte – Ezio Santin, D'O – Davide Oldani, Il Luogo di Aimo e Nadia – Aimo e Nadia Moroni, Innocenti Evasioni – Tommaso Arrigoni ed Eros Picco, Joia – Pietro Leeman, Ristorante Cracco – Carlo Cracco, Teatro alla Scala Il Marchesino – Gualtiero Marchesi, Sadler – Claudio Sadler, Tano Passami l'Olio – Gaetano Limonato, Trussardi alla Scala – Andrea Berton

Si ringraziano gli sponsor: Curtiriso, Consorzio Tutela Oltrepo Pavese, i vini di San Colombano di Poderi di San Pietro

INFO – Stefania Liguoro
Ufficio Stampa GIALLO MILANO
stefanialiguoro@gmail.com