Dal 10 Dicembre, Anno dei Diritti Umani

10 dicembre è il giorno in cui prende il via l’Anno dei Diritti Umani promosso dall’Onu, e la legge, presentata il 3 maggio 2007, non ha ancora passato l’esame della Camera.
Si chiede perciò un intervento a sostegno della rapida approvazione della Legge sui Diritti Umani in discussione alla Camera dei Deputati. La legge prevede lo stanziamento di due milioni di euro per promuovere, in occasione dell’Anno dei Diritti Umani (10 dicembre 2007-10 dicembre 2008) e del 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, una straordinaria azione educativa e formativa per la pace e i diritti umani che rafforzi il protagonismo della scuola, delle Università, delle organizzazioni della società civile, degli Enti Locali, dei sindacati, dei mezzi d’informazione e comunicazione a cominciare dal servizio pubblico radiotelevisivo.
Tutto ciò nonostante la Proposta di Legge goda di un consenso pressoché unanime, (è stata sottoscritta da oltre centocinquanta deputati e senatori di quasi tutte le forze politiche ed è stata approvata all’unanimità dalla Commissione Esteri della Camera dei Deputati), nonostante molti importanti leader della maggioranza di governo abbiano espresso il proprio deciso sostegno, nonostante la sua rapida approvazione sia stata chiesta a gran voce dai 200mila partecipanti alla Marcia per la pace Perugia-Assisi del 7 ottobre scorso, nonostante l’Italia faccia parte del Consiglio di Sicurezza e del Consiglio Diritti Umani dell’Onu.
Tutte le informazioni utili e gli aggiornamenti sul sito

Weblink: www.perlapace.it