Da Londra a Costigliole per studiare la cucina italiana

Gli Chefs inglesi dei “CARLUCCIO’S RESTAURANTS” presso l’ICIF di Costigliole d’Asti per corsi di perfezionamento sulla cucina italiana
tenuti da chefs stellati Michelin piemontesi.

Dal 10 maggio sino a sabato 22 maggio, l’ICIF – Istituto di Cucina, Cultura ed Enologia delle Regioni d’Italia – la Scuola di Cucina Italiana per stranieri di fama internazionale, che ha sede nel prestigioso Castello di Costigliole d’Asti ospita l’annuale corso di perfezionamento in cucina italiana, che dal 2004 la catena di 45 Ristoranti italiani inglesi “Carluccio’s” organizza per un selezionato numero di propri chefs inviandoli 15 giorni a formarsi sull’enogastronomia regionale italiana
Sotto la guida del Capo Chef Malcom Foog e della Responsabile dell’Ufficio Manager Director Signora Hailen Moodi, 12 giovani Chef inglesi, responsabili di altrettanti ristoranti “Carluccio’s”, con lezioni quotidiane, sia al mattino che al pomeriggio, sono guidati dagli istruttori dell’ICIF e da 10 chefs stellati Michelin piemontesi nella conoscenza della cucina italiana e nella preparazione di ricette che integrano la tradizione piemontese e regionale italiana agli aspetti innovativi e moderni, apportati dall’esperienza e valore dei ns istruttori “stellati”, passando da ricette tradizionali a ricette moderno-creative in un percorso didattico teorico-pratico, che utilizza materie prime d’eccellenza, le verdure, le carni, le farine, l’olio extravergine d’oliva, i salumi, i formaggi, il vino, utilizzati per la creazione di preparazioni di raffinata Cucina Regionale italiana.
Gli Chef Stellati Piemontesi che si alternano nella Cucina ICIF in queste due settimane di immersione nella gastronomia italiana sono Mariuccia Ferrero del Ristorante stellato “SAN MARCO” di Canelli, Walter Ferretto, Chef stellato de “IL CASCINALE NUOVO” di Isola d’Asti (AT), Ugo Alciati Chef del Ristorante stellato “GUIDO da COSTIGLIOLE” a Pollenzo (CN), Franco Giacomino del Ristorante “LA BETULLA” di S. Berbardino di Trana (TO), Piero Bertinotti del Ristorante “PINOCCHIO” a Borgomanero (TO), Alfredo Russo del Ristorante “DOLCE STILNOVO” all’interno della famosa Reggia di Venaria Reale (TO), Residenza della Casa Reale dei Savoia nonchè Patrimonio dell’UNESCO, lo Chef Pier Bussetti della “LOCANDA MONGRENO” di Torin, che aprirà a breve il nuovo Ristorante dal nome “Ristorante Pier Bussetti” presso il Castello di Govone, lo Chef Giuseppina Fassi del Ristorante GENER NEUV di Asti, lo Chef Damiano Nigro del Ristorante “VILLA d’AMELIA” di Benevello (CN) e Andrea Ribaldone del Ristorante “LA FERMATA” di Spinetta Marengo (AL), affiancati da esperti, quali il salumiere Gianni Necco di Nizza Monferrato, il panettiere Enzo Scarsi di Santo Stefano Belbo ed il pizzaiolo Franco Veneziano.
A conclusione della prima settimana di lavoro tutto il gruppo inglese è entusiasta dell’esperienza intrapresa e della professionalità “ricavata” dai nostri istruttori chef piemontesi e della giornata domenicale dedicata a visite di approfondimento tra produttori alimentari e cantine d’eccellenza.
Il programma prevede lunedì 17 una missione in Emilia, tra grana padano, aceto balsamico, culatello di Zibello e Prosciutto di Parma DOP, poi ancora 3 giorni di corsi intensi in cucina al Castello di Costigiole.
Venerdì 21 maggio Saggio Finale: gli Chef di “Carluccio’s” estrinsecheranno in prima persona il risultato del lavoro svolto, approntando un menu tipico stagionale italiano e piemontese, che sarà da loro autonomamente creato, nella Cucina dell’ICIF ed offerto agli Chef stellati piemontesi che hanno effettuato le lezioni al gruppo, a giornalisti del settore, alle aziende che hanno messo a disposizione le materie prime alimentari ed i vini, integrate da autorità locali, comunali e provinciali, che giudicheranno il livello del loro apprendimento, concludendo con la consegna degli attestati di partecipazione al corso di perfezionamento ICIF in Cucina Italiana 2010.

Presentazione Catena “CARLUCCIO’S RESTAURANTS”
Nati nel lontano 1991, con l’apertura del primo “Carluccio’s caffè”, a Londra su iniziativa di Antonio Carluccio e della moglie Priscilla Carluccio, nativa di Costigliole d’Asti, i Carluccio’s Restaurants sono simbolo dell’enogastronomia e dell’enologia italiana di qualità,proposta con l’uitilizzo di materie prime italiane e con ricette autentiche, a prezzi accessibili, supportati da un servizio eccellente, imperniato sull’Italian style of life.
Oggi la catena è quotata in borsa e annovera 45 Ristoranti, presenti in London, Manchester, Cardiff, Leicester, Stratford-upon-Avon, Windsor and Oxford, ed è quotata in Borsa a Londra.
Antonio Carluccio continua la propria azione di alfiere e testimonial dell’enologia e della cucina italiana regionale, conducendo un seguitissimo programma TV e attraverso l’edizione di numerosi libri dedicati al “bel paese”!
Ribadiscono il proprio impegno nel “fare del loro meglio per offrire ai clienti e un’esperienza enogastronomica memorabile, imperniata su piatti freschi tutti i giorni, utilizzanti prodotti di qualità, il più possibile di origine italiana”.
La location al primo piano in Covent Garden è il luogo ideale per chi vuole vivere un’esperienza vera all’italiana, scegliendo da una raffinata lista di vini italiani accompagnati a piatti dai profumi e sapori mediterranei.

Weblink: www.icif.com