Convegno internazionale sui vini autoctoni

E’ fissato per il 16 settembre a Cirò Marina il convegno internazionale “LA CULTURA DELLA VITE E DEL VINO IN CALABRIA: ANTICHE TRADIZIONI PER UNA MODERNA VITIVINICOLTURA” durante il quale verranno presentati i primi risultati degli studi condotti dall’azienda vinicola Librandi sui vitigni autoctoni calabresi.
L’evento si propone di analizzare lo stato attuale delle sperimentazioni realizzate da Librandi sulle 159 varietà di vite della Calabria recuperate e catalogate, molte delle quali non riconducibili a varietà già conosciute. Verranno presentati anche gli sviluppi passati e futuri della ricerca e le potenzialità di questi vitigni sulla base degli studi scientifici effettuati dai maggiori esperti italiani in materia.
Sono previsti i seguenti interventi:
· Prof. Antonio Calò – Presidente, Accademia Italiana della Vite e del Vino
“Ipotesi di modifica del disciplinare di produzione del Cirò Doc”
· Prof. Vito Teti – Professore Ordinario di Etnologia all'Università di Cosenza
“Il vino nella storia e nell’antropologia della Calabria”
“Aspetti antropologici della viticoltura e della cultura del vino in Calabria”
· Dott.sa Marilena De Bonis – Ricercatrice Letteraria e scrittice
“Economia e cultura della vite in Calabria”
· Dott.sa Stella Grando – Responsabile Unità Genetica Molecolare, Istituto Agrario San Michele all' Adige
“Lo studio del Dna di antiche varietà autoctone calabresi coltivate nel campo sperimentale dell’azienda vinicola Librandi”
· Dott.sa Anna Schneider – Ricercatrice CNR, Istituto Virologia Vegetale, Unità Grugliasco
“Descrizione e valorizzazione di vitigni autoctoni minori in Calabria”
· Dottor Franco Mannini – Istituto Virologia Vegetale US Viticoltura CNR
“Il ruolo del miglioramento genetico e sanitario per la valorizzazione dei vitigni autoctoni calabresi”
· Dottor Andrea Paoletti – Agronomo
“Nuove strade per la viticoltura calabrese: la ricerca nei campi sperimentali Librandi”
· Dottor Donato Lanati – Professore di Enologia all’Università di Torino
“Profilo enologico dei vini sperimentali da antiche varietà calabresi”
· Dottor Cesare Pillon – Giornalista (moderatore del convegno)
“Conclusioni e prospettive per la moderna vitivinicoltura calabrese”
Il convegno sarà completato dalla visita alla cantina, una fra le più tecnologicamente avanzate nel Sud Italia, e ai campi sperimentali nei quali l’azienda sta conducendo le ricerche in collaborazione con illustri studiosi di viticoltura. Si potranno inoltre degustare i primi vini risultati dalla ricerca, vini dal livello qualitativo altissimo e che promettono di stupire per la loro unicità.