Con “Speedtasting” i cuneesi si fanno conoscere all’estero

“Speedtasting”: i produttori cuneesi di vino incontrano i buyers internazionali per promuovere le loro etichette e il turismo enogastronomico

Promuovere fuori dai confini nazionali il territorio di Langhe e Roero attraverso la conoscenza dell’immenso patrimonio vinicolo di cui dispone. È questo l’obiettivo principale dell’evento dal titolo “Speedtasting Piemonte”, che avrà luogo dal 28 al 30 agosto tra Monforte d’Alba, Guarene e Bra.

L’iniziativa organizzata da Confagricoltura Cuneo, in collaborazione con Ima Piemonte (Istituto Marketing Agroalimentare) e Banca d’Alba, intende mettere in contatto una trentina di aziende vinicole con oltre 15 importatori stranieri, nel tentativo di promuovere il vino e il turismo enogastronomico, avviando importanti collaborazioni internazionali.

A coordinare l’evolversi dell’evento Michèle Shah, nota consulente di marketing specializzata nella promozione dei vini italiani sui mercati esteri. I buyers arriveranno da ogni angolo del pianeta: Usa, Svezia, Canada, Giappone, Liechtenstein, Germania, Cina, India, Estonia, Lituania e Polonia.

“Lo spirito che anima questo evento – dichiara il direttore di Confagricoltura Cuneo, Roberto Abellonio – non è puramente commerciale, ma vuole trasmettere ai partner con cui i nostri associati possono operare sui mercati internazionali la reale valenza del prodotto vino per la provincia di Cuneo, mettendo in luce un legame che va oltre il valore economico e trova le sue radici profonde nella cultura del territorio e di chi lo abita”.

“Il sostegno di questa lodevole iniziativa conferma l’impegno dell’Ima a favore della promozione dei prodotti piemontesi sui mercati esteri – commenta Ilio Piana, presidente dell’Istituto Marketing Agroalimentare –; mi auguro che progetti come questo possano aiutare il settore vitivinicolo cuneese a farsi apprezzare sempre di più tra i consumatori stranieri”.

Articolato e dall’impianto singolare il programma della tre giorni. Il via ufficiale è previsto domenica 28, alle 19,30, presso il ristorante “Il Dolcetto” di Monforte d’Alba, dove buyers stranieri e produttori partecipanti verranno accolti dagli organizzatori e sarà consegnato loro il materiale di lavoro. Seguirà, poi, una presentazione generale dell’evento da parte dei rappresentanti di Confagricoltura, Regione e Ima Piemonte.

Lunedì 29, invece, ci si sposterà al ristorante “La Madernassa” di Guarene, dove si entrerà nel vivo dei lavori con incontri mirati tra i singoli produttori e i buyers stranieri. Si tratta, in particolare, di ‘tavoli’ da 20 minuti ciascuno in cui l’azienda si presenterà al possibile acquirente, facendogli degustare i propri prodotti e narrando l’inscindibile rapporto che la lega al territorio in cui opera. Martedì 30, infine, gli incontri si svolgeranno direttamente in cantina con la visita guidata di alcune aziende selezionate dai buyers. L’evento terminerà con una cena conclusiva al ristorante “Boccondivino” di Bra.

Fonte: "Cuneocronaca.it"