Con SOL a Verona anche l'Alta cucina

L’haute cuisine entra a Sol, per far scoprire come gusto e creatività possano abbinarsi a un prodotto dalle indiscusse proprietà salutistiche.
In svolgimento come tradizione in contemporanea con Vinitaly, il più importante salone internazionale dedicato all’olio extravergine di oliva in programma a Verona dal 29 marzo al 2 aprile 2007 presenta quest’anno molte novità. Di grande impatto per i visitatori la centralità del padiglione dedicato (tenso C), collocato di fronte all’ingresso San Zeno, ma anche l’organizzazione interna e degli eventi, tutti concentrati in un unico spazio così da creare una cittadella dell’olio all’interno del più grande salone mondiale dell’enologia.
Dal punto di vista commerciale e dell’immagine, infatti, l’olio extravergine di oliva sta ripercorrendo una strada simile a quella fatta dal vino, diventando da semplice condimento a prodotto apprezzato per l’infinità dei suoi sapori così legati al territorio di origine, oltre che per i suoi benefici effetti sulla salute.
Nel padiglione di Sol trova quindi spazio l’area dedicata alla Haute Cuisine, realizzata in collaborazione con la rivista Horeca, dove olio, vino e alta ristorazione troveranno la loro perfetta sintesi.
In azione l’Associazione JRE, che nelle mattinate insegneranno ad utilizzare, anche in modo innovativo, l’olio extravergine di oliva, mentre all’ora di pranzo i laboratori si trasformeranno in Wine Bar dell’Olio, cioè luoghi di ristoro e degustazione dove proporre piatti in abbinamento con i vini vincitori del Concorso Enologico Internazionale.
Al fine di migliorare la conoscenza dei vari tipi di oli di qualità, Dop e Igp, e di promuoverne il corretto uso sono in programma anche degustazioni e short stage in collaborazione con l’Enoteca Italiana di Siena, mentre per fare il punto sui più importanti temi del mondo dell’olio sono in previsti workshop giornalieri, organizzati in collaborazione con il giornalista Davide Paolini.
Di approfondimento infine i focus di Sol su olio e ristorazione (con la grande problematica del rabbocco), olio e benessere (dieta mediterranea e cosmesi naturale)con un’area demo dedicata a prodotti e trattamenti; olio e gusto (il fritto come piacere non più proibito).
Coinvolti nella promozione degli oli di qualità anche i principali ristoranti veronesi, che nei giorni di Sol proporranno ai propri clienti il “carrello degli oli”, con una selezione di oli pregiati.
Tra gli eventi collaterali, molto attesa la presentazione del 3° rapporto nazionale sulle Dop, commissionato da Unaprol su 150 Famiglie e 100 Ristoranti in tutta Italia.

Weblink:www.veronafiere.it/sol

Comunicato stampa
Servizio Stampa Veronafiere