Con il Dna e la ''nutrigenetica'' dieta personalizzata

Qual è la dieta migliore da seguire per perdere i chili di troppo e ritrovare la forma? Una risposta puo' venire dal Dna, in grado di "predire" quale e' il regime alimentare piu' adatto al proprio organismo.
E' la "Nutrigenetica", scienza emergente che avra' un'occasione di confronto e di studio a Firenze nel Congresso "Dalle intolleranze Alimentari alla Nutrigenetica", promosso dall'Ainuc, l' Accademia Internazionale di Nutrizione Clinica che organizza corsi di Alimentazione nelle sedi di Roma, Milano, Catania. Oggi, spiega l'associazione, alcuni semplici test sul DNA ci rivelano quelle peculiarita' genetiche che sono sensibili alle variabili ambientali, in primo luogo la dieta ed il nostro stile di vita, e che incidono nel bene e nel male sulla qualita' della nostra vita stessa. Conoscendo meglio l'effetto che i nutrienti hanno sulla nostra particolare costituzione genetica, e' il concetto alla base della Nutrigenetica, si puo' esercitare un controllo piu' effettivo sulla qualita' e le aspettative di vita. Un gruppo di medici internazionali ha selezionato un gruppo di geni che determinano il modo in cui un individuo reagisce a certi nutrienti essenziali. "In tal modo – sottolinea il presidente dell'Ainuc, Carmelo Rizzo – e' possibile pensare ad una dieta su misura per la persona, decidendo in base al suo genotipo la qualita' e quantita' giornaliera dei nutrienti necessari al suo organismo ed indicando le quantita' minime e quelle massime per ottenere i massimi benefici. Ogni parte dei consigli dietetici basati sulla genetica della persona e' contenuta nel "Personal NutriGene Report", il frutto di comprovati studi scientifici, condotti in laboratori di varie parti del mondo, i cui risultati sono stati pubblicati da riviste internazionali. I Geni – spiega Rizzo – modificano i nostri bisogni nutrizionali ed il Sistema NutriGene determina quali sono le necessita' caratteristiche di ciascuno. Un semplice test genetico rivela le variazioni presenti in venti geni rilevanti per la nutrizione. I risultati vengono poi convertiti in un programma alimentare studiato apposta per i bisogni dell'individuo". Il report fornito dal sistema NutriGene contiene la spiegazione del significato delle variazioni genetiche e la tavola dei nutrienti consente di creare una dieta personalizzata. Questo stabilira', secondo i "nutrigenetisti", quali sono i livelli ottimali di molti componenti essenziali alla nostra salute, come l'acido folico ed altre vitamine e minerali. Determinando anche i limiti che non devono essere superati di altri componenti dietetici, quali i grassi saturi, la caffeina, il sale.

Fonte: Agi