Come si stanno evolvendo i Superfood

Novembre 2021 — Si sta ancora riscontrando un crescente interesse per gli ingredienti funzionali, in particolare nel segmento degli snack salutari e dei cibi pronti.

Attingendo a queste tendenze, i produttori discutono con FoodIngredientsFirst di come si sta evolvendo il settore dei superfood e, in particolare, di come la pandemia di COVID-19 abbia catapultato gli ingredienti in aumento sotto i riflettori.

Un fattore cruciale che guida la domanda di supercibi è l’immunità. Secondo il dott. Stefan Siebrecht, amministratore delegato di Taiyo, un’alimentazione sana è “più di una tendenza” oggi. “Durante la pandemia, le persone erano alla ricerca di opzioni alimentari che potenziavano il sistema immunitario e facevano scelte dietetiche più sane”, spiega.

June Lin, vicepresidente, marketing globale per la salute e il benessere di ADM, afferma: “Il 65% dei consumatori globali è più interessato all’immunità a causa del COVID-19”.

Gli alimenti e le bevande che sono fonti di vitamine C, D, A, B12, B6 e altri nutrienti possono essere percepiti dagli acquirenti come “supercibi”, osserva.

I supercibi sono di tendenza da molti anni, ma l’epidemia di COVID-19 ha dato a questo mercato una spinta in più, afferma Taiyo.
“Una recente ricerca ADM indica che gli agrumi e le bacche scure sono sapori che i consumatori associano a ingredienti che supportano la funzione immunitaria”, aggiunge Lin.

Superfood per l’umore?
C’è anche una crescente domanda di ingredienti che migliorano il sonno che aiutano a combattere l’insonnia e l’affaticamento cronico, nonché ingredienti che supportano la salute mentale e l’umore e soluzioni per squilibri ormonali e problemi della menopausa, sottolinea Siebrecht.

“L’attenzione si è spostata anche su un nuovo gruppo target: i bambini, in particolare, hanno sofferto a causa delle restrizioni imposte durante la pandemia. Ciò significa che c’è una maggiore domanda di prodotti che possono aiutare a migliorare la salute mentale e la stabilità sia nei bambini che negli adolescenti”, spiega.

“L’indulgenza intenzionale si è assicurata uno spazio nel comportamento dei consumatori come un modo per alleviare lo stress e l’incertezza. Inoltre, i sapori e le applicazioni nostalgici possono ricordare alle persone momenti più felici, come le vacanze e le celebrazioni con i propri cari”.

Secondo Lin, il 64% dei consumatori gode di prelibatezze come parte di una dieta sana e il 57% dei consumatori globali ha cercato più regolarmente cibi che migliorano l’umore a causa di COVID-19.

I prodotti botanici migliorano la salute

La domanda dei consumatori di prodotti botanici funzionali per alimenti, bevande e integratori alimentari continua ad aumentare, esorta Lin.

“Molti degli estratti botanici di ADM, come l’acerola, la barbabietola e l’erba mate, contengono vitamine e antiossidanti e sono associati dai consumatori a benefici per il benessere di tendenza”, continua.

“In particolare, l’acerola contiene vitamina C, che è associata al supporto della funzione immunitaria, la barbabietola contiene minerali e sostanze bioattive chiave e l’erba mate contiene caffeina ed è associata dai consumatori con una maggiore concentrazione e una riduzione della sensazione di affaticamento”.

Inoltre, botanici come zenzero, ibisco e carruba apportano sia sapore che funzionalità. Lo zenzero può essere fresco, macinato o in salamoia ed è associato dai consumatori al supporto immunitario. Nel frattempo, l’ibisco acido è un fiore commestibile che contiene sostanze fitochimiche e acidi organici che i consumatori associano agli attributi di benessere, ed è spesso infuso nella limonata, nel tè e in altre bevande.

Un altro ingrediente in evidenza, la carruba , è naturalmente dolce con un indice glicemico inferiore rispetto al saccarosio. È anche un’ottima opzione per aggiungere fibre per supportare la sazietà e la salute dell’apparato digerente.

Lin crede che gli alimenti funzionali siano un formato preferito per consumare sostanze nutritive perché le persone apprezzano l’esperienza alimentare e la comodità e la facilità di prodotti che si adattano al loro stile di vita attivo.

“Gli sviluppatori di prodotti hanno l’opportunità di creare cibi e bevande che soddisfano l’alimentazione per la cura di sé, fornendo al contempo attributi funzionali che rispondono ad altre esigenze, come il supporto per la salute dell’intestino e della funzione immunitaria.

Al di là delle applicazioni tradizionali

Muesli, barrette di cereali e bevande sono le “principali” applicazioni di superfood, ma Siebrecht vede prodotti più vari con gruppi target definiti.

“Questi includono supercibi per determinati problemi di salute, nonché varianti destinate a donne, anziani e persino bambini. Qui, la tendenza per un’alimentazione più personalizzata è già visibile”.

Prima di tutto, tutti gli alimenti funzionali devono avere un buon sapore; in caso contrario, sarà rifiutato dal consumatore, osserva.

“Tuttavia, alcuni ingredienti dei superfood hanno problemi con forti note di amarezza. Sono quindi necessarie buone combinazioni di aromi mascheranti e soluzioni dolcificanti naturali per garantire l’accettazione da parte del consumatore. Abbiamo sempre in mente che il gusto è ancora il re”.

Nel frattempo, Lin all’ADM afferma che gli ingredienti ricchi di nutrienti possono migliorare varie applicazioni e alcune delle categorie più importanti sono bevande pronte da bere (RTD), latticini, snack e prodotti da forno.

Gli ingredienti ricavati da cibi integrali, come fagioli e legumi, possono fornire nutrienti come proteine, fibre, potassio, ferro e altri nutrienti che i consumatori cercano, osserva.

“Per completare questi ingredienti ricchi di nutrienti, i sapori di frutta che i consumatori associano a sostanze nutritive che possono supportare la funzione immunitaria – come arancia, limone, açai e sambuco – stanno spuntando in vitamine gommose, acque frizzanti, barrette proteiche, frullati di yogurt e molto altro, ” spiega Lin.

Gli acquirenti sono anche alla ricerca di prodotti che promuovono la cura di sé, sottolinea Lin. “I consumatori stanno nutrendo il loro benessere fisico ed emotivo con cibi migliori, come patatine croccanti di fagioli neri, prelibatezze surgelate con fibre, tisane e creme per caffè a base vegetale”.

Aumentano le combinazioni “intelligenti”

“Ad esempio, le polveri di frutta prebiotiche BerryShield Premium e Organic che abbiamo sviluppato insieme ad Asiros Nordic . Queste polveri sono ricche di antiossidanti e combinate con il nostro prebiotico Sunfiber. Per la variante CherryShield è stata utilizzata una ciliegia acida molto speciale, la cosiddetta Stevnsbaer”, osserva.

Nel frattempo, il Sunphenon TH30 dell’azienda fa parte della sua gamma di L-teanina ed è composto da foglie di tè verde ( Camellia sinensis ). “Si ritiene che abbia un effetto calmante e curativo e prevenga l’insonnia, l’affaticamento e l’affaticamento cronico”, continua Siebrecht.

I prodotti botanici come lo zenzero, l’ibisco e la carruba apportano sia sapore che funzionalità, afferma ADM.

“Inoltre, può ridurre lo stress e aumentare la capacità di concentrazione durante il lavoro, lo studio o la pratica sportiva. Il TH30 è naturale al 100%, il che lo rende uno dei pochi ingredienti legali di L-teanina per alimenti e bevande in Europa.

Nuovi ceppi potenziano l’arena dei supercibi
Lin sottolinea che ADM supporta gli sviluppatori di prodotti nell’andare oltre i sapori di segnalazione della salute per incorporare ingredienti che hanno benefici funzionali, come ceppi microbici, fibre alimentari e antiossidanti.

“L’evidenza suggerisce che gli acquirenti stanno acquisendo consapevolezza della necessità di cibi ricchi di nutrienti. Quando è stato intervistato nel marzo 2021, il 44% dei consumatori globali ha cercato alimenti e bevande funzionali. Aiutiamo i produttori a creare prodotti che manterranno i vantaggi funzionali dopo condizioni di lavorazione difficili come calore elevato o pastorizzazione e per tutta la durata di conservazione”.

Il ceppo proprietario di ADM BPL1 ( Bifidobacterium animalis subsp. lactis CECT 8145 ) e la sua versione trattata termicamente, HT-BPL1, sono facilmente incorporabili in numerose categorie di prodotti, dalle bevande sportive ai biscotti. BPL1 è supportato da oltre un decennio di ricerca e sviluppo, con lavori clinici che dimostrano effetti positivi sulle misure di salute metabolica.

Inoltre, Lin nota come i biotici stiano diventando sempre più popolari tra i consumatori attenti alla salute, consapevoli del ruolo fondamentale del microbioma nel benessere olistico.

“I consumatori stanno collegando soluzioni a supporto del microbioma come i ceppi microbici a una vasta gamma di benefici, con la salute dell’intestino al primo posto e il benessere generale che segue da vicino. Inoltre, le persone collegano il microbioma al supporto della funzione immunitaria, agli aspetti della salute metabolica, all’umore, all’acutezza mentale e alla concentrazione cognitiva “, conclude.

https://www.foodingredientsfirst.com/ Elizabeth Green