Collaborazione tra Slow Food e l'Associazione "Staseranonesco"

L’Associazione Staseranonesco, nata nel marzo del 2003 dall’idea di Luigi Pittalis, socio Slow Food della Condotta di Firenze, ha concluso un accordo con Slow Food, che prevede di devolvere una quota fissa per ognuno degli eventi che saranno realizzati nel 2005 a sostegno della Fondazione Slow Food per la Biodiversità ONLUS. Proponendosi di salvare dall’oblio la cultura della cucina di casa, si impegna anche ad utilizzare i prodotti dei Presìdi, diffondendone così la conoscenza tramite l’esperienza diretta, a tavola.
La Fondazione Slow Food per la Biodiversità ONLUS difende, sostiene e promuove nel mondo la biodiversità agroalimentare delle materie prime ma anche delle tecniche manuali e delle tradizioni peculiari di ciascun popolo.
La collaborazione tra Staseranonesco e Slow Food perciò è la naturale conclusione di una visione e di un percorso comuni nei confronti della diffusione della cultura del cibo.
Staseranonesco infatti coinvolge in tutta Italia persone che, cucinando e aprendo le porte delle proprie case, fanno conoscere ai commensali, dieci soci al massimo per serata, ricette della propria tradizione familiare e del territorio; lavora per la conservazione di ricette e saper fare tramandati di generazione in generazione, che il cambiamento delle abitudini di vita mette a serio rischio di sopravvivenza.

Per saperne di più: www.staseranonesco.net