''Cilento delizie'': prodotti biologici in Mostra

Per tre giorni Cicerale diventa capitale del biologico
Prende il via domani, giovedì 11 agosto, nel borgo seicentesco di Montecicerale, l’VIII edizione di Cilento Delizie, Fiera Nazionale dei Prodotti Biologici, ormai divenuta un appuntamento atteso dell’estati cilentane e del settore biologico.
Alle 19,00 avverrà il taglio del nastro inaugurale, saranno presenti il vicepresidente della Giunta regionale della Campania Antonio Valiante, l’eurodeputato Alfonso Andria, il presidente della Provincia di Salerno Angelo Villani, l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici Francesco Alfieri, il presidente della Comunità montana Alento Montestella Angelo Vassallo, il sindaco di Cicerale Nicola Gatto e l’assessore, nonché coordinatore dello staff organizzativo di Cilento Delizie, Domenico Corrente. Gli interventi inaugurali saranno moderati dal presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Camapnia Ermanno Corsi. Seguirà l’apertura della fiera, alla quale quest’anno sono presenti ben 80 aziende nazionali, locali e di altre regioni italiane, e l’esibizione lungo le strade del paese del gruppo degli “Sbandieratori dei Comuni Cilentani”.
Presentazione della Carta dei Vini 2004 della Campania e della Basilicata
Cilento Delizie ogni anno è anche l’occasione per conoscere nuove pubblicazioni nel campo enogastronomico.
Alle 21,00 il giornalista Luciano Pignataro presenterà la sua pubblicazione “Carta dei Vini 2004 della Campania e della Basilicata” (Edizioni dell’Ippogrifo). Ne parleranno, assieme all’autore, l’assessore alle Attività produttive della Basilicata Donato Salvatore e il presidente della Comunità montana Terminio-Cervialto Nicola Di Iorio, coordinati dal giornalista Gerardo Antelmo. Seguirà la degustazione dei vini di Molettieri e Terra dei Re.
Per la prima volta i vini in commercio vengono selezionati in base al vitigno, una scelta originale e innovativa per il Mezzogiorno dove la ricchezza delle uve autoctone è ancora da esplorare fino in fondo. Proprio come dovrebbe essere organizzata la carta dei vini di un ristorante. Ogni scheda contiene tutte le informazioni necessarie: uvaggio, fascia di prezzo, fermentazione e maturazione, commento, altre annate da prendere in considerazione, i riferimenti dell’azienda compreso l’enologo, gli ettari, i vitigni lavorati, le bottiglie prodotte. Inoltre larga parte della pubblicazione è dedicata alla Basilicata, regione rivelazione delle ultime vendemmie, dove sono concentrati gli investimenti più significativi e ricca di grandissime proposte ancora poco conosciute dal grande pubblico.
Alle 22 seguirà il concerto di Umberto Esposito e Popolaria Cilentana.

Gli espositori
Vicoli e piazze, portoni e scalinate si trasformeranno per l’occasione in suggestive botteghe artigianali. Un occasione unica per i turisti che di giorno affollano la costa per conoscere i prodotti enogastronomici di altissima qualità sui quali, fin dalla prima edizione della kermesse, lo staff organizzativo, coordinato dal vicesindaco Domenico Corrente, ha puntato tutta la sua attenzione.
Tante le prelibatezze salernitane, tra cui ci saranno naturalmente i celebri ceci di Cicerale, ma anche i fagioli di Controne, le alici della menaica, le cipolle biologiche di Vatolla, miele e marmellate, cioccolateria, salumi artigianali, il carciofo di Paestum Igp, la mozzarella di bufala Dop e il formaggio di capra, la nocciola tonda di Giffoni Igp, i fichi bianchi del Cilento, frutta secca, castagne, liquori, olio extravergine e sette aziende vitivinicole aderenti alla “Strada del vino” della comunità montana Alento Montestella. Prestigiose le presenze di livello nazionale con tartufi, vini astigiani e peperoncino calabrese.
Quest’anno “Cilento Delizie” dedica uno spazio notevole anche all’artigianato di qualità, ospitando numerosi artigiani locali e la mostra mercato itinerante “Arteggiando”, proposta dall’associazione Cilento.it.
La manifestazione, organizzata dal comune di Cicerale, si avvale del supporto della comunità montana Alento Montestella, della Provincia di Salerno e del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

Il cece di Cicerale entra nella “Città dei Sapori”
Grazie alla sua celebre leguminosa Cicerale dallo scorso dicembre è entrato a far parte della prestigiosa associazione “Città dei sapori”, che raccoglie il meglio della tavola italiana, affiancando il prosciutto San Daniele e i salumi di Norcia ai ceci di Cicerale. Solo 8 Comuni campani sono entrati in questo prestigioso circuito, tra cui Vallo della Lucania e Paestum.

Per informazioni
Comune di Cicerale: tel. 0974-834021
Ufficio stampa: PaolaDesiderio Elisabetta Manganiello

LE ALTRE SERATE

Venerdì 12 agosto
Ore 19,00 – Apertura della fiera di prodotti tipici biologici;
Ore 19.30 – Esibizione del Gruppo “Cesariana Folk” in Piazza Umberto 1° e per le vie del paese.
Ore 21,00 – Presentazione della pubblicazione
Oreste Mottola, giornalista
Diodato Buonora, Presidente Amira Paestum
Coordinati da Francesco Faenza, giornalista
Presentano: “Paestum, guida gastronomica” di Paola Desiderio – Edizioni dell'Ippogrifo

Sabato 13 agosto
Ore 19,00 – Apertura della fiera di prodotti tipici biologici;
Ore 19.30 – Esibizione del Gruppo “Cesariana Folk” in Piazza Umberto 1° e per le vie del paese.

Le tre serate saranno allietate dalla presenza dal piano bar di Enzo D’Amato.