''Cibio, 1° Salone dei prodotti alimentari di qualità e biologici

Si chiama “Cibio” ed è il primo Salone dei prodotti alimentari di qualità e biologici, che da venerdì 28 aprile a lunedì 1 maggio prossimi sarà di scena al Centro Congressi Magazzini del Cotone di Genova, in concomitanza con la grande fiera Euroflora. In quattromila metri quadri circa saranno ospitati una quarantina di espositori italiani, che collaboreranno affinché il progetto sotteso all'iniziativa abbia pieno successo; gli obiettivi prefissi del resto sono encomiabili: promuovere cibo di qualità, far conoscere l’agricoltura ai cittadini, far entrare in relazione agricoltori e consumatori.
Si tratta, nello spirito che ha mosso gli organizzatori di riaffermare le tradizioni della nostra terra, promuovendo e valorizzando il prodotto agricolo regionale, per godere di una buona qualità di vita e per affrontare al meglio la concorrenza internazionale, favorendo la conoscenza delle produzioni locali con la rassegna dei prodotti naturali, del biologico e dell’artigianato eco-compatibile. Un’ambizione che lega con un sottile ma tenacissimo filo ideologico le varie manifestazioni consimili che punteggiano il calendario fieristico nazionale, perché si è compreso che la vera forza da mettere in campo contro snaturamenti e perdite d’identità è il rispetto e la cura della memoria, oltre alla cultura e alla salvaguardia dei saperi, in uno slancio ideale verso un futuro consapevole e ricco d’esperienza.
L’amore e il rispetto verso la natura, la sensibilizzazione di adulti e di bambini alla coltivazione biologica e di qualità, l’importanza di un’alimentazione genuina sono i traguardi che ci si propone di raggiungere attraverso il progetto alla base di Cibio.
La manifestazione permetterà di conoscere e degustare olii extravergine di oliva, vini particolari, formaggi come la fontina d'alpeggio e cioccolata dai cru ricercati, grazie alla nutrita presenza di produttori che accoglieranno i visitatori presso i loro colorati e invitanti stand espositivi.
Ma Cibio significherà anche confronti sul turismo eno-gastronomico e ambientale, nell’ottica della valorizzazione del territorio, affronterà il tema della cultura dell’alimentazione attraverso dimostrazioni, esibizioni e incontri dialettici, appronterà momenti dedicati alla degustazione di particolari prodotti. È previsto un settore riservato all’editoria specializzata, il “Cibiolibri”.
L’ingresso é gratuito per gli operatori del settore eno-gastronomico e alimentare ( bar, ristoranti, enoteche ecc..) ed è a pagamento nella misura di 5 Euro per il pubblico privato, biglietto che comprende anche la possibilità di accedere alle degustazioni.