Charolais de Bourgogne

Francia – Charolais Burgundy è una carne bovina proveniente da animali nati, allevati e ingrassati nella zona geografica in gran parte della Borgogna e che godono del segno identificativo dell’Indicazione Geografica Protetta (Igp) dell’Unione Europea.

Il marchio Charolais de Bourgogne nasce su iniziativa dell’industria della carne Charolais di fronte alla crisi derivante dall’encefalopatia spongiforme bovina (BSE). I professionisti hanno proseguito le loro azioni e hanno finalmente ottenuto l’identificazione geografica protetta .

Il manzo Charolais de Bourgogne si presenta fresco o congelato, ad eccezione della carne scongelata refrigerata. Proviene da carcasse selezionate le cui caratteristiche devono provenire da bovini di età compresa tra 14 e 24 mesi e con un peso minimo di 320 kg per la carcassa, oppure da giovenche di almeno 24 mesi e la cui carcassa pesa almeno 280 kg o infine vacche di età non superiore a 10 anni e la cui carcassa pesa almeno 330 kg.

La carne può essere presentata in carcassa, mezzena, quarti, pronta al taglio per muscoli da taglio primario, a pezzi o in carne macinata,

La carne “Charolais de Bourgogne” è una carne di colore rosso chiaro, finemente marmorizzata, poco grassa, poco nervosa, tenera e succosa. La qualità degli animali è riconosciuta durante le competizioni ufficiali della razza Charolais. Così durante il concorso nazionale del Congresso Mondiale della Charolais, nell’agosto 2014, tra i 750 animali presentati, più del 50% dei vincitori proveniva dalla Borgogna ” .

La qualità della carne Charolais è riconosciuta anche da altre etichette: Rouges de Bœuf Charolais du Bourbonnais e Charolais Label Rouge e dall’AOC Bœuf de Charolles ,

La zona geografica da cui gli animali nati in ingrasso devono provenire dai territori dei comuni situati nel dipartimento di Saône-et-Loire (568 comuni), Côte-d’Or (354 comuni), Nièvre (309 comuni), Ain (54 comuni), Cher (49 comuni), Loire (46 comuni), Rhône (42 comuni) .

Sono fissati dal disciplinare: gli animali destinati alla produzione di carne Charolais della Borgogna sono di razza Charolais, nati da padri e madri Charolais. L’età dello svezzamento non può essere inferiore a 4 mesi. Gli animali vengono allevati secondo i cicli tradizionali di alternanza tra pascolo e stalla. Durante il primo anno di vita i vitelli rimangono nel prato per almeno 6 mesi, gli animali di età superiore a un anno sono nel prato per almeno 6 mesi all’anno, escluso l’anno di arrivo. La superficie erbosa dell’azienda deve rappresentare almeno il 70% della superficie foraggera principale. La dieta di tutti gli animali è costituita da erba e foraggio grezzo. I mangimi concentrati completi o complementari sono limitati a 2 chilogrammi di materia prima al giorno e per animale in media durante l’anno. I prodotti e gli additivi di origine animale sono vietati ad eccezione dei prodotti lattiero-caseari.