Celiachia, allo studio una farina depurata dalle tossine del glutine

Una farina priva dell'effetto tossico del glutine. È dietro l'angolo una possibile svolta per i celiaci grazie alla definizione di un metodo scientifico con cui occultare le tossine del glutine. La ricerca è stata condotta dall'Istituto di scienze dell'alimentazione-Cnr di Avellino. “Con questa formula il glutine non viene più riconosciuto dai linfociti responsabili dell’infiammazione. Da un punto di vista tecnologico e organolettico non ci sono differenze sostanziali con la normale farina”, spiega Mauro Rossi, ricercatore senior del centro. Responsabile di questo processo di 'depurazione' è un trattamento enzimatico “food grade” effettuabile direttamente sulle farine o semole di grano.

Grazie alla collaborazione con il Policlinico Umberto I di Roma proseguiranno i test clinici nella speranza di arrivare entro la fine dell'anno alla messa in commercio della farina detossificata. Secondo l'Aic in Italia sono 150mila i celiaci diagnosticati su 600mila individui potenzialmente intolleranti al glutine, una quota pari all'un per cento della popolazione.