Castellarquato propone ''I mercati di fattoria''

Domenica, 9 aprile a Castell’Arquato, in provincia di Piacenza, vengono messi in Mostra ed in vendita al pubblico prodotti d’eccellenza, salumi nostrani come coppa, pancetta, salame piacentino, e vini Doc come Gutturnio, Malvasia, Monterosso Valdarda, per chiudere con la torta di Vigolo, una famosa crostata al cioccolato la cui ricetta è rigorosamente top secret.
L'occasione si fa intrigante e molto golosa; e diventa imperdibile se i “Mercati di Fattoria” si svolgono sulla piazza medievale di Castell'Arquato, il magnifico borgo adagiato sulle colline del piacentino. L'iniziativa avrà luogo ogni seconda domenica del mese, dalle ore 10.00 alle ore 19.00 fino ad ottobre, con l’obiettivo di far conoscere le tradizioni culturali e gastronomiche del territorio ai turisti e a quanti volessero approfondirle.
Si apprende infatti dalle parole del sindaco di Castell'Arquato, Alberto Fermi, confermate da tutta una serie di iniziative e di movimenti attestati su tutto il territorio nazionale, che è molto forte la domanda di turismo eno-gastronomico legato alla scoperta del patrimonio storico-artistico delle città d'arte.
La piazza dell’antico borgo piacentino ospiterà mediamente trentacinque espositori con prodotti tipici locali ma anche con salami di Varzi, risi del vercellese, formaggi bresciani, culatello parmense, produzioni biologiche.
I visitatori potranno degustare le specialità e conoscere le tecniche di preparazione dal racconto diretto dei produttori.
In occasione del primo appuntamento dei Mercati di Fattoria ha tra l’altro riaperto i battenti l'Enoteca Comunale, appena restaurata nel duecentesco Palazzo del Podestà: nei giorni della manifestazione, accoglierà i clienti a ritmo di jazz, con un'orchestrina swing che si esibirà all’esterno del locale.