''Cala Lenta'', profumi e sapori della Costa dei Trabocchi

In Abruzzo dal 6 all¹8 luglio: pescaturismo, cene tematiche, eventi
culturali

Torna in Abruzzo Cala Lenta, da venerdì 6 a domenica 8 luglio 2007, la
manifestazione ideata dalla condotta Slow Food Lanciano e organizzata in
collaborazione con l¹Assessorato regionale all¹Agricoltura e alla Pesca, la
Provincia di Chieti, la Camera di Commercio di Chieti, l¹Aptr e i Comuni di
San Vito Chietino e Vasto.

Giunta alla quarta edizione, la tre-giorni è dedicata alla cultura marinara
abruzzese e alla scoperta delle meraviglie paesaggistiche della Costa dei
Trabocchi. Francavilla al Mare, Ortona, San Vito Chietino, Rocca San
Giovanni, Fossacesia, Torino di Sangro, Vasto e San Salvo sono i Comuni che
ospiteranno i numerosi appuntamenti enogastronomici e culturali.

Protagonisti di Cala Lenta saranno i trabocchi, ³la grande macchina
pescatoria, simile allo scheletro colossale di un anfibio antidiluvianoŠ²
come li definì Gabriele D¹Annunzio nel Trionfo della morte, costruzioni da
pesca che sfruttano elementari tecniche di incastri e contrappesi per
resistere alla forza del mare. Proprio dal caratteristico gesto del
traboccante che, in attesa dell¹alba, cala lentamente le reti rilasciando le
cime, prende il nome la manifestazione.

A Cala Lenta sarà possibile conoscere le attività marinare praticate su
pescherecci e imbarcazioni della piccola pesca, assistere alle aste del
pesce al porto di Ortona, effettuare escursioni nei luoghi più suggestivi
della Costa dei Trabocchi, gustare specialità culinarie a bordo di
motopescherecci al porto di Vasto e sui trabocchi.
Trattorie e ristoranti selezionati da Slow Food ospiteranno cene a tema con
i piatti della tradizione marinara, come la minestra di crostacei e patate,
la frittura di paranza, il brodetto di pesce. In abbinamento, i vini tipici
d¹Abruzzo come trebbiano, cerasuolo e montepulciano, e i meno conosciuti
pecorino e cococciola. Gli enoturisti potranno inoltre visitare le diverse
aziende vitivinicole della zona che per l¹occasione apriranno le loro
cantine.

Nel centro storico di San Vito Chietino sarà allestito il Mercato del Gusto,
dalle 19 alle 24, con eccellenze agroalimentari della Costa dei Trabocchi e
delle colline circostanti: dai vini all¹olio dop Colline Teatine, dai
formaggi agli agrumi, dai salumi della Maiella alla tradizione pastaia di
Fara S. Martino, dagli ortaggi sott¹olio agli oli agrumati della Frentania,
fino alle specialità dolciarie come il bocconotto frentano e le nevole di
Ortona.
Sabato e domenica si cimenteranno ai fornelli del Teatro del Gusto gli chef
Nicola Rapino, giovane promessa abruzzese del ristorante L¹Angolino sul mare
di Francavilla al Mare, e Niko Romito, del neostellato ristorante Reale di
Rivisondoli. I Laboratori del Gusto, degustazioni guidate che da una
quindicina d¹anni caratterizzano le manifestazioni di Slow Food, saranno
dedicati ai prodotti ittici del medio Adriatico presentati da cuochi e
pescatori.

In programma anche eventi musicali e culturali, come concerti, mostre d¹arte
contemporanea, letture di poesie e brani di prosa. Da segnalare la
presentazione del Manuale del restauro dei trabocchi della Costa Teatina,
realizzato da Marcello Borrone e Maria Cristina Forlani, del Dipartimento di
Tecnologie per l'Ambiente costruito dell'Università G. D'Annunzio di Chieti
su incarico della Regione Abruzzo e della Provincia di Chieti.

Slow Food Abruzzo ha coinvolto le principali strutture ricettive della
provincia di Chieti per predisporre pacchetti turistici ad hoc per i
visitatori.

Per il programma completo della manifestazione e ulteriori informazioni:

Weblink:

www.calalenta.com