Buyers in Puglia per osservare la qualità dell'uva

Dal 12 al 14 luglio presso il “Grand Hotel D’aragona” a Conversano si terrà il workshop “Uva di Puglia – benessere e gusto”, appuntamento irrinunciabile per dare risalto ad uno dei prodotti di punta del settore agroalimentare pugliese.
Il meeting è patrocinato dall’Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, dall’Ice (Istituto Nazionale per il Commercio Estero), dall’Apeo (Associazione Pugliese Esportatori Ortofrutticoli) e organizzato con la collaborazione di Cia, Coldiretti, Confagricoltura, Confcooperative e Legacooperative .
Il workshop costituirà un’importante occasione per gli operatori pugliesi di mettere in vetrina i frutti dello studio, della ricerca e della sperimentazione per la produzione di uva da tavola, grazie anche alla qualità delle tecniche e delle metodologie sviluppate nel settore. L’appuntamento rientra nelle politiche di informazione e promozione dell’uva di Puglia e delle sue proprietà che guardano prevalentemente al mercato estero per incoraggiare lo scambio commerciale tra produttori e buyers internazionali. Si tratta di un percorso che l’Assessorato ha costruito tassello dopo tassello per rafforzare il comparto ortofrutticolo, con particolare attenzione all’uva da tavola ed alla qualità dei prodotti pugliesi che portano il “Marchio Prodotti di Puglia”, una delle tante iniziative a supporto della filiera. La nostra regione è al primo posto tra quelle produttrici di uva da tavola: merito dell’azione del sole che porta a giusta maturazione i chicchi con un rapporto acidità/zuccheri che si attesta sui 15/16 gradi.
Il grappolo viene raccolto solo quando arriva a giusta maturazione ed è uniforme per colorazione e dimensione: così nascono le migliori varietà pugliesi, uva Italia, Vittoria, Pizzuttella e Red Globe.
Il workshop, dunque, rappresenta un punto di passaggio importate per illustrare le politiche di prevenzione svolte dall’ente per anticipare la sovrapproduzione del prodotto che in tempi recenti hanno fatto registrare la crisi del sottore.
Programma dell’evento: 12 luglio, alle 18.00: l’assessore alle Risorse Agroalimentari Enzo Russo aprirà i lavori presso il “Grand Hotel D’aragona” a Conversano. Seguiranno gli interventi di esperti della ricerca agroalimentare che illustreranno le ricerche nel settore, con particolare attenzione alle innovazioni impiegate, fino a esaminare le strategie e lo stato del mercato di riferimento.
13 e 14 luglio: le aziende locali potranno mostrare direttamente presso le loro sedi la produzione agrolimentare ai buyers, in virtù di un programma a percorsi itineranti di interesse informativo e divulgativo. All’interno del “Grand Hotel d’Aragona” verrà allestita una sala con desk lavorativi riservati agli enti che hanno collaborato all’organizzazione del workshop: Cia, Confagricoltura, Coldiretti, Federcooperative, Apeo, oltre a due desk destinati alle aziende considerate più rappre
sentative (Giliano e Sacchetti).
Per l’evento sono attesi circa 15 buyers in rappresentanza di Inghilterra, Austria, Francia, Germania e Repubblica Ceca, dalle cui ultime due nazioni arriveranno anche due trade analyst.