“Bread Fest”, Terni e il suo pane

L’arte panificatoria in mostra dal 22 al 25 aprile nella città umbra

Si terrà dal 22 al 25 aprile nella città di San Valentino la prima edizione di BreadFest, Terni e il suo pane, ideata e organizzata da eventi.com e da Mind Srl, in coorganizzazione con Confartigianato Terni, con il contributo della Camera di Commercio e il patrocinio del Comune di Terni. La kermesse sarà dedicata alla scoperta di una delle eccellenze del territorio umbro, il cosiddetto Pane di Terni.
Il pane di Terni – un pane “sciapo”, come nella maggior parte del territorio umbro-toscano-marchigiano, per motivi storici legati all’elevato costo del sale – da secoli si produce allo stesso modo, a partire dall’impasto del giorno prima (Pasta Madre), tenuto a lievitare per il giorno successivo, quindi cotto, possibilmente, in forno a legna, in modo da ottenere quella friabilità della crosta che lo contraddistingue.
Morbido e scioglievole dentro, croccante fuori, delicato al palato e dall’intenso profumo di farina, il pane di Terni ben si accompagna al ricco olio extravergine di oliva del territorio, così come alla norcineria e alle sapide pietanze di carne della cucina umbra.
Durante i quattro giorni di Bread Fest, il pane di Terni non sarà solo il protagonista, tanto amato dai suoi numerosissimi estimatori, ma si farà anche ottimo padrone di casa, pronto ad ospitare e confrontarsi con le numerose tradizioni panificatorie italiane e con quelle di altri paesi di tutto il mondo.
Così, la Farina del mio sacco, Mostra mercato del pane, ospiterà i tradizionali abbinamenti del pane ai salumi e formaggi dei diversi territori. I laboratori live di panificazione Profumo di pane, permetteranno ai visitatori di cimentarsi nella tecnica della panificazione, imparando che se il pane è un alimento semplice, farlo come si deve non è affatto semplice.
Non mancheranno neanche le dimostrazioni, con relative degustazioni guidate, di come si può utilizzare il pane in cucina, un’ottima occasione per imparare come usare, ad esempio, il pane avanzato.
Si parlerà anche della Panetteria come luogo di comunicazione, come recita il titolo di un convegno organizzato in collaborazione con Confartigianato Terni ed i panificatori locali, volto a indagare le prospettive e nuovi indirizzi strategici per rivitalizzare un settore dove l’artigianato necessita di stimoli,orizzonti e nuove opportunità.
E, infine, percorsi specifici per i più giovani, per le scuole e le famiglie, finalizzati ad approfondire le caratteristiche del pane, conoscerlo più da vicino e, attraverso di esso, educare al gusto le nuove generazioni.
Bread Fest sarà anche un’occasione imperdibile per trascorrere il fine settimana del 25 Aprile in modo divertente in un territorio ricco di eccellenze come quello ternano.
Terni, nota per la sua archeologia industriale, è ricca anche di chiese, edifici storici, resti di origine romana e musei da ammirare tra le vie del centro.
Punta di diamante del turismo ternano è la Cascata delle Marmore, a pochi chilometri dalla città, simbolo indiscusso della verde Valnerina, con i suoi tre salti in 165 metri di dislivello. È uno dei primi esempi di ingegneria romana risalente al 271 a.C. dove oggi è possibile praticare anche attività sportive, dalle più estreme alle più soft, in un paesaggio naturalisticamente unico.
Gli amanti del Medioevo non potranno non visitare la bellissima Narni e perdersi fra i suoi vicoli e i suoi sotterranei, protetti dall’imponente Rocca Albornoziana che domina sulla città.
A pochissimi chilometri da Narni e dal borgo di San Gemini, la città romana di Carsulae, posta lungo l’antica via Flamina, che presenta ancora intatte strutture come le Terme, il Teatro o l’Anfiteatro.
Il “Cammino dei Protomartiri Francescani”, nel territorio diocesano di Terni-Narni-Amelia, è un percorso di meditazione a tappe ideale per i pellegrini e gli amanti del trekking nella natura incontaminata. Camminando lungo i sentieri sarete sorpresi e affascinati dai numeri piccoli borghi sparsi sul territorio.
Altra perla della provincia ternana è il lago di Piediluco, ai confini con il Lazio, dalla forma irregolare come i laghi di origine Alpina e circondato da rilievi boscosi che rendono il paesaggio suggestivo e misterioso.
Gli amanti delle città d’arte non potranno non visitare Orvieto, città di epoca etrusca che sorge fiera su di una rupe tufacea, famosa per la sua Cattedrale, magnifico esempio dell’architettura gotica italiana.
In occasione del Bread Fest, saranno disponibili e prenotabili tour guidati, visite e pacchetti turistici per mezzo dei quali sarà possibile ammirare ed apprezzare le tante bellezze e peculiarità disseminate nel territorio ternano.
Per informazioni e prenotazioni contattare Dreavel Travel Agency – TEL. 0744.1980233 Email booking@dreavel.com.

www.breadfest.it

Ufficio Stampa Bread Fest
Maria Luisa Lucchesi
marialuisalucchesi@libero.it
M. 328 0368578