''Bonarda e Brunch'' a Milano: un successo

Più di 600 persone all’iniziativa organizzata a Milano domenica 20 novembre.
Sin dalle ore 14 le presenze a “B&B Bonarda & Brunch” erano già 300. Il “parziale” del numero dei visitatori della prima edizione di “B&B – Bonarda & Brunch” è significativo dell’andamento dell’iniziativa: dopo due ore dall’apertura della proposta Oltrepò Bonarda a Milano, questo era il dato di afflusso in base al numero di bicchieri distribuiti all’ingresso. Alle 18, il dato conclusivo: circa 600 persone hanno degustato gli Oltrepò Bonarda delle 41 aziende Oltrepò che hanno aderito alla manifestazione.

Il brunch – L’iniziativa si è svolta presso la Sala Lounge di Superstudio Più, in via Tortona 27 a Milano. Dalle 12 alle 18, degustazioni Oltrepò Bonarda in abbinamento a couscous di verdure, bocconcini di pollo, bocconcini di pesce al curry, fusilli con pomodoro pachino conditi con olio di frantoio e peperoncino, riso opalino cotto al forno con coriandoli di verdure e chili, penne all’arrabbiata, frittata con porri dolci e patate, frittata con erbette, bietola e pinoli, frittata con speck e trevisana. Menù vario per dimostrare che l’Oltrepò Bonarda è apprezzabile con gusti e tradizioni diverse, etniche e mediterranee.

La scenografia – Sulle note di chitarra e sax, il Brunch si è svolto fra il salone degustazioni e l’attigua sala ristorante del Dada Café, mentre sfilava la proiezione delle immagini Bonarda Style relative alle iniziative realizzate nel 2005 e alla nuova campagna di comunicazione “Provalo con…” (Bonarda – frittata, Bonarda – pasta all’arrabbiata) siglata da Giorgio Siligardi.

Pappamondo e PappaMilano – In distribuzione all’ingresso le guide Pappamondo (a cura di Massimo Acanfora) e PappaMilano (a cura di Valerio Massimo Visintin), edite da Terre di Mezzo. Le guide propongono itinerari tra i sapori (e i locali) di qualità ma a buon prezzo a Milano, dalla tradizione milanese e italiana alla cucina etnica.

L’ospite – Vino, abbinamenti, immagini, musica e un ospite a sorpresa: l’attore Enrico Beruschi.
E’ arrivato intorno alle 16, ha degustato Oltrepò Bonarda, ha provato gli abbinamenti, compreso un paio d’abbinamenti extra (Bonarda – salame e Bonarda – formaggio). Indossata la taschina portabicchiere Bonarda Style, ha voluto conoscere di persona i produttori, fra un sorso di Bonarda e un aneddoto da “Drive In”, trasmissione cult di cui Beruschi è stato uno dei personaggi più amati.

Il target – Dopo B&B Bonarda e Brunch, chi sceglie Bonarda Style ha un’identità: si tratta per lo più della fascia di estimatori e curiosi del Bonarda compresi fra i 25 e i 40 anni. A tale età corrispondeva infatti la maggior parte dei visitatori dell’iniziativa, che hanno dimostrato di comprendere pienamente il messaggio Bonarda Style: degustazioni, ma anche momento d’incontro, di colori e di musica.

Il commento dei produttori – Contenti i produttori, soddisfatti di un’iniziativa che ha richiamato in modo massiccio l’attenzione dei milanesi sull’Oltrepò Bonarda. Si rifarà?, questa la domanda ricorrente da parte delle aziende. Più che probabile, certo: il successo della prima edizione B&B – Bonarad & Brunch ha suggerito di realizzare una programmazione periodica. Sempre a Milano, sempre Bonarda.

Comunicato Stampa
Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese
Cinzia Montagna
ufficio.stampa@bonarda.it
contatti@bonarda.it