''Biteg 2009'' a Serralunga d'Alba

Ottima l’adesione degli operatori specializzati di turismo enogastronomico che si riuniranno a Serralunga d’Alba dal 7 al 10 maggio 2009 a BITEG 2009, l’unico evento italiano per l’incontro tra domanda e offerta, tra le più qualificate a livello internazionale sulle novità, le tendenze e le aspettative del turismo enogastronomico in Italia. BITEG 2009 ha ottenuto il Patrocinio del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali e del Ministero dello Sviluppo economico. Sono 93 i seller che hanno confermato la loro adesione a Biteg in rappresentanza di 12 regioni italiane – Piemonte, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Sicilia, Toscana, Veneto, Umbria e Repubblica di San Marino, Valle d’Aosta – pronti a incontrare i buyer della domanda nazionale e internazionale per i quali il turismo enogastronomico è l’85% del core business della propria programmazione e dei propri cataloghi. Rilevante anche la presenza di organizzatori di viaggi incentive e MICE interessati a personalizzare le proprie proposte di viaggio con soluzioni distintive legate all’enogastronomia e alla tradizione culinaria italiana. Sono 50 i buyer italiani e 80 i buyer esteri che hanno aderito alla 10^ edizione di BITEG. Tra gli operatori stranieri la maggiore adesione è quella svedese con oltre 30 iscrizioni raggiunte, con una domanda fortemente orientata a soluzioni di viaggio abbinato a enogastronomia, ‘spa’ e ‘golf’ pensate per un target prevalentemente high spender. Seguono i buyer provenienti da Austria, Svizzera, Francia, Germania, Belgio, Olanda, Regno Unito, Irlanda, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Russia, Estonia, Lettonia, Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Spagna, Stati Uniti, Canada e Giappone. Tra le tendenze dei buyer presenti a BITEG, sempre alta è la ricerca di soluzioni di viaggio innovative. Crescente l’interesse per la domanda di ospitalità presso antichi borghi, alberghi diffusi, dimore storiche e piccole strutture di charme. La proposta di turismo enogastronomico non può prescindere, poi, dal test del prodotto attraverso dimostrazioni, corsi di cucina, degustazioni, contatti diretti con i produttori, considerati i plus per una proposta di viaggio davvero in grado di far vivere al viaggiatore la vita quotidiana dei territori visitati. Ecco alcuni nomi di spicco del tour operating internazionale iscritti a BITEG 2009: Tour de Forks di New York; Avalon Wine Tours, tour operator californiano che unisce all’enogastronomia l’arte e l’artigianato tipico; Go Slow Travel e Tema Reiser (Svezia); Merlot Reiser (Norvegia) programma viaggi enogastronomici con percorsi a piedi o in bicicletta; Cellar Testing, tour operator con base in Spagna, Stati Uniti e Regno Unito propone viaggi gourmet per individuali; Winetrails e Bacchus and Beyond (Inghilterra); Wein und Feinschmecker Reisen (Germania) specializzato in tour enologici con shopping diretto di vini da portare al rientro; Gourmet Voyage e Sareiter Reisen (Germania); Wines & Chateaux (Francia). Con l’acquisizione del marchio da parte della Regione Piemonte, la nuova BITEG si trasferisce definitivamente in Piemonte con la 10^ edizione, come l’evento B2B che completa il ventaglio delle grandi manifestazioni eno-gastronomiche di richiamo internazionale già consolidate sul territorio piemontese. BITEG 2009 è organizzata da Regione Piemonte attraverso Sviluppo Piemonte Turismo in collaborazione con le ATL di Alba Langhe e Roero, Cuneo, Alessandria, Asti e con il patrocinio di Enit.
Info: www.biteg.it PR & Media Relations FiloComunicazione™ Milano press contact Enrica Cremascoli email: enrica@filocom.it tel. 02 6599155