Arrivano puntuali i consigli anti-afa

Il caldo eccessivo rappresenta un serio pericolo per gli anziani, i bambini e le persone in condizioni fisiche non ottimali. Molte situazioni di disagio possono essere ridotte o prevenute con una buona conoscenza dei rischi, sapendo cosa fare e a chi rivolgersi in caso di bisogno. Ecco perche', il ministero della Salute, insieme al Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie, ha messo a punto, nell'ambito della campagna 'Estate sicura 2008', opuscoli divulgativi con informazioni e consigli utili per proteggersi da eventuali ondate di calore. Informazioni dirette non solo ai medici e alle strutture sanitarie e di assistenza ma anche ai cittadini, alle badanti e al personale che assiste gli anziani in casa. In particolare si raccomanda alla popolazione di evitare di uscire dalle 11,00 alle 18,00; di fare pasti leggeri e porre attenzione alla conservazione domestica degli alimenti; minimizzare le occasioni di disagio durante i viaggi; di non lasciare mai persone o animali, anche se per poco tempo, nella macchina parcheggiata al sole; arieggiare l'auto prima di entrare se la vettura e' stata parcheggiata al sole; di usare un abbigliamento leggero. Attenzione ai soggetti piu' deboli, come bambini piccoli, anziani soli e persone con patologie. Alle badanti si consiglia di tenere sotto controllo la temperatura in casa; avere sempre disponibili in casa ghiaccio, frutta e verdura. In caso di bisogno la prima persona da consultare e' il medico di famiglia mentre la notte e nei giorni festivi la guardia medica. In casi estremi, come malori improvvisi, chiamare il 118 e in attesa dei soccorsi raffreddare il corpo e far bere molti liquidi. No alla somministrazione di farmaci antifebbre.