Arriva una DOCG per il Metodo Classico e novità per la DOC Oltrepò Pavese

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (G.U. n 110 – 14 maggio 2007 – Serie Generale – “Parere del Comitato nazionale per la tutela e la valorizzazione delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche tipiche dei vini relativo alla richiesta di riconoscimento della denominazione di origine controllata e garantita dei vini "Oltrepo' Pavese" metodo classico” e G.U. n.111 – 15 maggio 2007 – Serie Generale – “Parere del Comitato nazionale per la tutela e la valorizzazione delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche tipiche dei vini relativo alla richiesta di modifica del disciplinare di produzione dei vini a denominazione di origine controllata "Oltrepo' Pavese" e la proposta del relativo disciplinare di produzione”) l’iter per il riconoscimento della D.O.C.G. Oltrepò Pavese Metodo Classico e l’iter per la modifica del disciplinare D.O.C. Oltrepò Pavese si avviano alla loro conclusione, prevista entro agosto con conseguente attuazione dei disciplinari a partire dalla vendemmia 2007.

SINTESI CRONOLOGICA DELL’ITER

Nel dicembre 2003, il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese presentava ai suoi soci e alla stampa la nuova piramide dei vini dell’Oltrepò, sottolineando la “rilevanza che dovrà acquisire il Pinot nero” (Vinoltrepò, periodico edito dal Consorzio, 12/03). Al vertice della nuova piramide si poneva l’obiettivo del riconoscimento della D.O.C.G. per il Metodo Classico Pinot nero e in particolare l’unicità del Rosé.
Il “mondo di Pinot nero”, slogan formulato dal Consorzio in quel periodo, iniziava a prendere forma.
L’obiettivo del Consorzio, diretto da Carlo Alberto Panont, fu sottolineato durante l’edizione 2004 di Vinitaly con la presentazione della Piramide dei vini, al cui apice si collocavano proprio Oltrepò Metodo Classico e Oltrepò Metodo Classico Rosé.
Nell’aprile dello stesso anno, l’Assemblea generale dei soci del Consorzio approvava l’avvio dell’iter regionale e ministeriale per il riconoscimento dell’Origine Controllata e Garantita per il Metodo Classico e alla modifica della D.O.C.
Durante l’Assemblea generale dei soci nel 30 novembre 2005 vennero esaminati e votati “la richiesta e il relativo assoggettamento da parte dei soci al nuovo disciplinare Docg” e la modifica della D.O.C. Oltrepò Pavese.
Finalmente il 22 febbraio 2007, l’andamento della Pubblica Audizione per l’istanza di riconoscimento della D.O.C.G. e l’istanza di modifica del disciplinare di produzione della D.O.C. Oltrepò Pavese ha confermato la volontà del territorio di procedere all’ultimo atto dell’iter avviato nel 2004.

Comunicato Ufficio Stampa
Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese
Cinzia Montagna