Arance per Posta celere

Che il progresso aiuti e faciliti la vita anche per le responsabili d'acquisto – le casalinghe – è cosa nota.
Non più lunghe code e attese: i supermercati hanno cura che tutto si svolga con funzionalità ed efficienza, ma ora gli agricoltori più intraprendenti stanno avviando iniziative niente male per avere la vita un po' più…comoda.
Tempo di agrumi e quindi è il momento di fare il pieno di vitamine con succhi di frutta spremi e bevi, con un frutto fresco ai pasti e con limoni non trattati dei quali si può usare la buccia per preparare gustosi liquori di limone e/o mandarini.
Ci ha pensato un'azienda agricola di Castelvetrano, in provincia di Trapani, produttrice di materie prime e prodotti trasformati, come l'olio che sono rigorosamente certificati biologici.
I prodotti che si ordinano per telefono, vengono direttamente consegnati a domicilio entro due giorni dalla spedizione per soli dodici euro per pacchi da 15 a 30 kg. L' azienda, che si sviluppa per meta' su terre rosse, ricche di ferro e di sostanze organiche, l' altra meta' su terreno sabbioso, è nota per i suoi frutti particolarmente succosi e dolci, da oltre dieci anni anni si e' data al biologico, con il marchio Codex e da tre alla biodinamica con il marchio Demeter.
Tutto sugli agrumi
La Sicilia e’ la principale regione produttrice di agrumi in Italia, con una quota che si attesta intorno al 52 per cento sul totale nazionale. Caratteristica peculiare e’ l’arancia rossa, tipica della provincia di Catania. Sanguinelle, mori e tarocchi sono le varietà del pigmentato siciliano, le cui proprietà organolettiche sono riconosciute anche in ambito sanitario. Spicca anche il limone, prodotto in particolare nell’ hinterland del palermitano, anche se negli ultimi anni ha perso importanti quote di mercato per via della concorrenza di Argentina, Spagna e Marocco.
In totale la superficie agrumicola è pari a circa 108 mila ettari: 64.300 dedicati alla coltivazione di arance, 30.800 di limoni, 7.100 di mandarini e 4.200 di clementine. Il settore è costituito da oltre 31 mila aziende produttrici, con una dimensione media aziendale di circa 3,5 ettari. Il raccolto medio, annuale, è di oltre 16 milioni e 200 mila quintali, con una perdita di materia prima di circa 400 mila quintali. Si producono soprattutto arance, 10 mln e 200 mila quintali, quindi limoni (4 mln e 800 mila q), mandarini (1 mln) e clementine (650 mila). Nel settore della trasformazione operano 58 aziende, il 42% del numero complessivo di imprese di lavorazione nell’ortofrutta. Le industrie, che si occupano soprattutto della spremitura della materia prima per trarne succo concentrato e confenzionato, si trovano a Palermo (20), Messina (20) e Catania (18).
I buoni livelli quantitativi e l’ eccellente qualità delle produzioni non sono bastati però a far decollare il comparto che soffre di problemi irrisolti, fra cui gli scarsi collegamenti fra ricerca, produzione e industria, la carenza di servizi di assistenza tecnica, l’ alto costo di gestione, l’ inefficienza dei canali distributivi e commerciali, il ruolo marginale giocato dalle organizzazioni dei produttori. Solo negli ultimi due anni si è registrato un lieve incremento delle vendite al Nord e all’estero grazie alle campagne di sensibilizzazione e di promozione della Regione siciliana. L’ estrema debolezza del sistema associativo si riflette negativamente sulla remunerazione delle aziende agricole: solo il 24 per cento del valore finale del prodotto finisce nelle tasche degli agrumicoltori siciliani, contro il 64 per cento incamerato dai competitors spagnoli.
E' in funzione in nuovo servizio postale. In Molise, da 43 uffici postali, parte il nuovo servizio di corriere espresso 'Paccocelere internazionale': si tratta di un nuovo prodotto per spedizioni dirette all'estero con il quale e' possibile spedire documenti e pacchi fino a 30 chili di peso in oltre 220 Paesi. Tutte le spedizioni effettuate con 'Paccocelere internazionale' sono segnate con un codice a barre che consente al cliente di seguire l'invio dalla consegna presso l'ufficio postale fino al recapito. Per sapere se la spedizione e' gia' stata consegnata e' sufficiente consultare il sito Internet www.poste.it (servizio DoveQuando) indicando il numero presente sulla ricevuta di spedizione; oppure telefonare al numero verde di Poste Italiane 803 160

Cesare Tibaldeschi