Alma viva tutela le paste fresche

Il 7 e l' 8 ottobre, nella splendida cornice della Reggia di Colorno, sede di Alma, in tavola lo stile italiano in cucina e la tutela delle paste fresche.
Convegni, dimostrazioni ed eventi culturali e gastronomici vedranno coinvolti cuochi, docenti, allievi, giornalisti, istituzioni ed imprese. Ad Alma Viva si riuniranno gli Stati generali della cucina italiana: protagonisti i più grandi chef e gastronomi italiani e internazionali e il vicepresidente del Consiglio e ministro per i Beni Culturali Francesco Rutelli.

Nelle parole di alcuni dei prestigiosi protagonisti che parteciperanno alla manifestazione i motivi che connotano Alma Viva come un appuntamento unico nel suo genere.

Luciano Tona, Direttore Didattico di Alma e proprietario del ristorante "La Fermata" di Casatenovo, Lecco: "Alma Viva è sicuramente un appuntamento importante, un punto di partenza e di riferimento per parlare e definire lo stile italiano in cucina. L'idea di Alma Viva e della Scuola Internazionale di Cucina Italiana è quella di unire l'Italia sotto un unico "cappello", quello dello stile. C'è bisogno di rendere caratteri distintivi dell'italianità in cucina la leggerezza e la semplicità, pochi elementi a comporre un cibo riconoscibile da tutti. Ad Alma Viva si parlerà anche di paste fresche e del progetto di Alma di costituire un polo didattico per la conservazione e valorizzazione delle paste fresche, per mantenere viva una tradizione che da sempre contraddistingue la cucina italiana nel mondo".

Alfonso Iaccarino, rinomato chef a livello internazionale e proprietario del prestigioso ristorante-tenuta "Don Alfonso 1890" di Sant'Agata dei Due Golfi, Napoli: "Anche in cucina stiamo vivendo il periodo della globalizzazione, si stanno diffondendo e sviluppando tradizioni culinarie di altri paesi. Alma Viva è un momento importante per riunirsi, confrontarsi definire e trasmettere le tradizioni, i profumi e i sapori della cucina italiana".

Rosario Scarpato, ricercatore e giornalista enogastronomico, presidente onorario del Gvci, Gruppo Chef Italiani all'Estero: "Ad Alma Viva si parlerà di cucina italiana, di quella che si fa e che si vive. Il tutto confrontandosi con quello che sta avvenendo fuori dall'Italia perché la cucina italiana non è solo la cucina per/degli italiani ma è quella del villaggio globale. Sono eventi come questi che contribuiscono enormemente all'evoluzione delle cucine".

Che belle, che buone: signori, le paste fresche
Tagliatelle, orecchiette, trofie … regione che vai, pasta che trovi.
La pasta fresca, è proprio il caso di dirlo, è l’anima della cucina italiana.
Alma ha voluto dedicare a questo piatto della nostra tradizione Alma
Viva, l’annuale appuntamento con le giornate internazionali della
cucina italiana.
Il 7 e l’8 ottobre, nella splendida Reggia di Colorno (Parma), sede della
Scuola, saranno di scena convegni, dimostrazioni, eventi culturali e
gare che avranno come protagonista le paste fresche.
La tavola rotonda “Le paste fresche nella tradizione regionale”, la
“Maratona delle paste fresche”, una 12 ore in cui sfogline e chef
sveleranno al pubblico i segreti dell’impasto e della preparazione, il
concorso Alma Viva Awards, in cui 10 giovani talenti si cimenteranno
proprio sulle paste fresche … sono solo alcuni degli appuntamenti che
mettono in scena il piatto tipico della tradizione italiana.
Alma Viva sarà anche l’occasione, per la Scuola Internazionale di
Cucina Italiana, di inaugurare la Galleria delle paste fresche. Grazie
all'aiuto dell'Accademia Barilla e di molti ristoratori, la Galleria
raccoglie utensili e strumenti (mattarelli, tagliapasta, rotelle e stampini
datati sec. XIX) materiale pubblicitario, menu e fotografie sul tema.
Da non perdere poi le 15 tavole lignee, realizzate appositamente per
Alma dall’artista Aldo Artesani, che raffigurano i principali formati di
pasta fresca: un modo per ripercorrere le tradizioni e il patrimonio
culturale e culinario delle varie regioni italiane (nella foto, un esempio).
Alma presenterà anche il progetto, “Centro di Tutela delle Paste
Fresche”, da realizzare all’interno della Scuola. L’obiettivo è quello di
preservare e tramandare una tradizione così importante della cucina
italiana.
PROGRAMMA
ALMA VIVA 2007
7 Ottobre
– Ore 10/22 – "Maratona culinaria delle paste fresche"
– Ore 12/15 – Degustazione paste fresche
– Ore 10/13 – Electrolux "Le nuove tecnologie applicate alla banchettistica"
– Ore 14/14.30 – Bormioli Rocco "Il calice professionale nella degustazione"
– Ore 10 – Convegno "Lo stile italiano in cucina"
– Ore 14.30 – Inaugurazione Galleria "La tradizione delle paste fresche"
– Ore 15.30 – Convegno "Lo stile italiano in cucina"
– Ore 19.30 – Conclusioni del Ministro Francesco Rutelli
– Ore 20.45 – Cena di Gala "Il trionfo delle paste fresche"
8 Ottobre
– Ore 10/15 – Alma Viva Awards – Concorso di Cucina "I Giovani Talenti"
– Ore 10 – Master Class del Consorzio del Prosciutto di Parma
– Ore 11.30 – Master Class del Consorzio del Parmigiano Reggiano
– Ore 16 – Tavola rotonda – "Le Paste fresche nella tradizione regionale"
– Ore 18 – Presentazione del progetto "Centro Tutela Paste Fresche"
– Ore 19.15 – Alma Viva Awards – Premiazione concorso "I Giovani Talenti"
– Ore 20.45 – Cena di Gala
Informazioni: 0521-525211

Weblink: www.alma.it