ALMA laurea 38 cuochi professionisti

Sono 38 i nuovi Professionisti della Cucina Italiana, ovvero gli aspiranti cuochi che il 15 gennaio scorso hanno concluso con successo il IX Corso Superiore. Con loro salgono a 350 gli allievi diplomati da Alma a partire dalla sua nascita, nel 2004. Per lo staff della Scuola Internazionale di Cucina Italiana l’appuntamento con gli esami finali è sempre carico di aspettative e interrogativi, perché gli allievi vi giungono dopo 10 intensi mesi di lavoro, di cui cinque fra lezioni pratiche e teoriche a Colorno e altri cinque sul campo, con gli stage nelle cucina dei più prestigiosi ristoranti italiani. In questo caso però gli sforzi organizzativi e didattici di Alma sono stati ampiamente ripagati: si può infatti dire che questo è stato il miglior Corso Superiore di Cucina Italiana fino ad oggi, gli allievi sono stati tutti promossi con votazioni finali molto alte; in particolare uno di loro, Roberto Barazzutti di Udine (nella foto in alto), si è distinto fra gli altri ricevendo il voto finale più alto. Così, dopo due intense giornate di prove finali, con la preparazione di un piatto estratto a sorte dalla commissione d’esame e un menù completo dedicato all’esperienza di stage, è arrivato il momento della consegna dei diplomi da parte del rettore di Alma Gualtiero Marchesi. Visibilmente emozionati gli alunni e le loro famiglie, per quello che si può definire l’ultimo atto prima del grande salto nel mondo dell’alta ristorazione italiana.
Il Corso Superiore di Cucina Italiana riscuote sempre maggiore interesse fra i giovani aspiranti cuochi: per questo Alma ha deciso di aumentare il numero dei partecipanti a 65. Tanti sono infatti gli allievi che stanno seguendo a Colorno la X edizione, tanti sono quelli già iscritti all’XI, che prenderà il via il 24 febbraio.