All’Expo 2015 presente anche Legambiente

Nel Parco della Biodiversità. Il viaggio parte con "Treno Verde 2015"

Anche Legambiente sarà presente all'interno del Parco della Biodiversità, l'area tematica di EXPO 2015 dedicata alla biodiversità agraria e all'agricoltura biologica frutto dell'accordo tra BolognaFiere ed EXPO. Nel cuore del Parco, il Padiglione del Biologico e del Naturale realizzato grazie alla collaborazione con FederBio, Legambiente sarà presente con un programma di iniziative ed eventi, che prende il via con la partenza del “Treno Verde 2015”. Il viaggio lungo la Penisola, che parte da Roma, che farà tappa in 15 città italiane e che raggiungerà EXPO, è dedicato ai temi che animeranno il Parco della Biodiversità e in particolare il Padiglione del Biologico e del Naturale: agricoltura sostenibile e sana, riavvicinamento alla terra e ai suoi cicli naturali, nuovi modelli di economia e di sviluppo, nuovi stili di vita che già sono realtà e segnano la strada verso le scelte migliori per la nostra salute e quella del Pianeta.

In particolare Legambiente, all'interno del Padiglione del Biologico e del Naturale, realizzerà corsi sui green jobs e l’autoproduzione e laboratori didattici sull’agricoltura sociale. In programma anche 3 grandi eventi:

la rassegna dei prodotti tipici dei comuni delle 5 vele di Legambiente: i comuni marini e lacustri che si sono contraddistinti per pratiche sostenibili di gestione territoriale

la rassegna dei vini biologici e biodinamici con l’assegnazione dell’oscar 2015

l’assemblea nazionale degli “Ambasciatori del territorio” individuati durante il viaggio del Treno Verde 2015 da Legambiente e Alce Nero: agricoltori, imprese agricole, esperienze locali che producono agroalimentare nel rispetto del patrimonio ambientale, sociale e culturale dei loro territori.

”Parlare di alimentazione e di futuro del Pianeta, delle sfide globali per assicurare nutrimento e sviluppo sostenibile – ha dichiarato Duccio Campagnoli, Presidente di BolognaFiere, in occasione della presentazione del progetto del Parco della Biodiversità – significa fare un chiaro riferimento alla biodiversità agraria, alla sua evoluzione e alla sua salvaguardia anche grazie a un metodo agricolo, quello biologico, che per sua vocazione svolge un compito molto importante nella conservazione e nella implementazione della biodiversità e delle caratteristiche ambientali: il percorso al quale BolognaFiere ha fortemente creduto e che ha voluto intraprendere, anche grazie all'esperienza collegata a SANA, (Il Salone leader italiano del Biologico e del Naturale organizzato da BolognaFiere), e che ha portato alla definizione della partnership strategica con EXPO 2015. L'obiettivo – ha sottolineato Campagnoli – è quello di valorizzare le eccellenze italiane, dell’agricoltura, dell’impresa e dell’associazionismo legato al rispetto della natura permettendo a queste realtà di essere protagonisti di un’area tematica fondamentale dell’Esposizione Universale. Il Biodiversity Park sarà un viaggio all’interno delle tante opportunità che la biodiversità e agricoltura biologica offrono per declinare l’importante tema ‘Nutrire il Pianeta’”.

BolognaFiere S.p.A. – Viale della Fiera, 20 – I – 40127 Bologna
Capitale Sociale: euro 93.780.000,00 i.v.
C.F., P. IVA e Reg. Imprese BO 00312600372 | REA BO 367296
www.bolognafiere.it