Alimentare, dalla Ue 8,2 mln in promozioni

Sono tre i progetti italiani – cui se ne aggiunge uno in condivisione con la Francia – che beneficeranno dei contributi europei per promuovere prodotti e alimenti di alta qualità
Sono tre i programmi italiani, a cui se ne aggiunge ora un quarto, in collaborazione con la Francia, sugli otto selezionati dalla Commissione europea, che beneficeranno dei contributi europei per promuovere i prodotti e gli alimenti di alta qualità sui mercati mondiali. La decisione della annunciata Commissione europea rappresenta investimenti complessivi per circa 16,4 milioni di euro, di cui 8,18 milioni sono messi a disposizione da Bruxelles. La promozione sarà realizzata da associazioni e confederazioni di produttori tramite l'attuazione di programmi la cui durata varia da uno a tre anni. L'obiettivo: sensibilizzare e attrarre i consumatori di Usa, Canada, Giappone, Russia, Cina, Australia, Norvegia, Svizzera, Ukraina, India e Brasile. L'Italia è il paese che in Europa negli ultimi anni ha maggiormente beneficiato del sostegno Ue alla promozione dei propri prodotti agro alimentari in Europa e nel mondo. I contributi rientrano in una strategia più ampia messa a punto dalla Commissione europea che fa della promozione alimentare un vero e proprio strumento di mercato. Uno strumento, che diventerà sempre più importante in quanto il processo di liberalizzazione degli scambi a livello mondiale porterà alla riduzione, se non all'abolizione, delle sovvenzioni all'export che l'Ue ha già fortemente diminuito. La commissaria europea all'agricoltura Mariann Fischer Boel, nell'annunciare la decisione ha indicato che "investendo in paesi terzi, in campagne di promozione e di informazione sui prodotti agricoli, l'Ue dimostra di essere determinata a raccogliere la sfida per migliorare la competitività dei prodotti comunitari di qualità sui mercati extra-Ue". Gli interventi varati oggi puntano a far conoscere non solo i prodotti a denominazione e indicazione geografica prodotta, spesso i più noti, ma anche gli alimenti tipici che rappresentano la vetrina del settore agro alimentare europeo.