Alcune regole da osservare durante i pranzi delle Feste

L’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano ha stilato un decalogo per le prossime Festività natalizie:

1. Non dimenticate di servire abbondanti caraffe di acqua, naturale o frizzante; limitare il consumo di bibite e bevande alcoliche.
2. Per la preparazione del soffritto, invece di usare burro od olio meglio utilizzare vino bianco (l’alcool evaporerà con la cottura) o brodo sgrassato.
3. Ricordate che le cotture migliori sono quelle al vapore, alla piastra, alla griglia o al forno.
4. Utilizzate olio di oliva extravergine a crudo per condire e dosate con il cucchiaio.
5. Preferite il pesce alla carne, e scegliere ricette a base di verdure, alimenti integrali e legumi nella loro preparazione.
6. Attenzione a questi cibi: salumi, antipasti elaborati e formaggi grassi.
7. Per insaporire i vostri piatti meglio le spezie del sale.
8. Se possibile evitate il dolce ma preferite macedonie di frutta o sorbetti alla frutta a base d’acqua.
9. Fate sempre un po’ di attività fisica, magari anche solo una camminata o evitate di prendere l’ascensore usando le scale.
10. Gli alimenti ipercalorici sono da riservarsi solo per la giornata di Natale e durante il pranzo o il cenone di Capodanno.

Grande attenzione, ovviamente, anche per il colesterolo: “Una parte di colesterolo la produce il nostro corpo, dipende da fattori genetici, dall’età, dal sesso, fattori che non sono modificabili, mentre altre cause dipendono dalle nostre abitudini alimentari e dallo stile di vita. Per abbassare il colesterolo “cattivo” nel sangue le indicazioni sono semplici: una dieta ricca di cibi contenenti amido e fibre, ovvero pane, cereali e vegetali, salutari e meno calorici sostituti dei cibi ricchi di grassi saturi, e attività fisica. L’ipercolesterolemia rappresenta un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari” sottolinea la Dott.ssa Michela Barichella presidente ADI Lombardia (Associazione italiana di Dietetica).