Al via le Feste del Vino della Tuscia

Con il mese di luglio tornano le Feste del Vino della Tuscia

Dal 23 luglio al 15 agosto la Tuscia celebra i suoi vini nei borghi e nelle piazze con degustazioni guidate, stand enogastronomici, eventi folcloristici, musica e teatro.

Nona edizione per la manifestazione dedicata al vino promossa da Camera di Commercio e Provincia di Viterbo.

L’iniziativa organizzata dalla Camera di Commercio di Viterbo e dalla Provincia di Viterbo che dal 23 luglio al 15 agosto unisce sapori, arte e tradizioni con un comune denominatore: il vino.

A partire da Civitella d’Agliano (23-25 luglio), per passare poi a Tarquinia (24-25, 30-31 luglio e 1° agosto), Gradoli (30-31 luglio, 6-8 e 14 agosto), Montefiascone (1-15 agosto) e Castiglione in Teverina (4-8 agosto) fino a Vignanello (10-15 agosto), è un pullulare di appuntamenti che offrono l’opportunità di trascorrere piacevolissime serate nei centri storici medievali, degustando i prodotti agroalimentari tipici accompagnati dagli eccellenti vini locali.

Si va dalle degustazioni guidate da esperti sommelier agli itinerari enogastronomici nelle cantine e nelle aziende, dai convegni dedicati alle produzioni vinicole agli spettacoli teatrali e musicali, dalle cene in piazza e nelle taverne ai carri allegorici, dalle esibizioni folcloristiche all’osservazione delle stelle cadenti.

“Le Feste del Vino – dichiara Ferindo Palombella, presidente della Camera di Commercio di Viterbo – vanno a collocarsi in un sistema a rete che vede il coinvolgimento diretto delle istituzioni provinciali e regionali, degli Enti locali e delle imprese. In questo modo, grazie a un’azione sinergica, possiamo rafforzare l’identità culturale del territorio, promuovere il turismo enogastronomico e valorizzare le produzioni tipiche di qualità. A tale scopo per l’occasione abbiamo previsto azioni di comunicazione sia a livello provinciale, rivolte a visitatori e turisti presenti nelle strutture ricettive, sia a livello regionale e nazionale, con particolare riguardo al turismo enogastronomico”.

“La grande vetrina rappresentata dalle Feste del Vino – commenta l’assessore all’Agricoltura della Provincia di Viterbo, Francesco Simeone – pone in evidenza il lavoro svolto fino a oggi da Camera di Commercio e Provincia per la valorizzazione dei prodotti e del territorio. Certamente il vino è una delle eccellenze di questa terra, grazie a un settore produttivo in grande crescita che però va aiutato e supportato dalle istituzioni per essere più competitivo. Penso, per esempio, al mercato di Roma, dove troppo spesso si fatica a trovare un prodotto viterbese nella lista dei vini dei ristoranti”.

“In occasione delle Feste del Vino – ha spiegato Franco Rosati, segretario generale della Camera di Commercio di Viterbo – abbiamo distribuito materiale promozionale dedicato ai vini viterbesi alle 60 strutture ricettive aderenti al progetto Welcome in Tuscia, nato per promuovere offerte di ospitalità che prevedano il collegamento con gli eventi nel territorio, la visita presso aziende specializzate in prodotti tipici di qualità come cantine, frantoi, caseifici, botteghe del gusto, laboratori artigianali”.

La nona edizione delle Feste del Vino della Tuscia è realizzata con il patrocinio dell’Arsial, dell’ATLazio e dell’Associazione nazionale Città del Vino.

Tutte le informazioni sulle Feste sono riportate in un cartellone unico sia nell’apposita brochure sia nel sito www.tusciaviterbese.it. I visitatori potranno ricevere informazioni anche telefonicamente, contattando l’infoline: 0761.325992 – 334.2842216.