Al via la 109esima Fieragricola di Verona

In contemporanea, anche "Bioenergy Expo", il salone dedicato alle energie da fonti rinnovabili in agricoltura.
"Venticinquemila metri quadrati di esposizione (+60% sul 2008), con oltre 250 espositori, che servirà a fare capire le potenzialità di sviluppo del settore, in cui l’Italia ha molto da recuperare sugli altri competitor internazionali.

Fieragricola a Verona, giunta alla 109esima edizione, cresce.
La seconda fiera europea del settore per importanza dopo Agritechnica di Hannover, aumenta per dimensioni e numero di espositori, riserva molte novità quest'anno anticipate a Roma dai responsabili di Veronafiere, che hanno tenuto una conferenza stampa al Ministero delle Politiche Agricole.

Saranno 1.321 gli espositori (+4,5% sull'edizione del 2008), di cui il 15% esteri, su una superficie di 120mila metri quadrati (come nella precedente rassegna), e 735 capi di bestiame. 20mila i metri quadrati a disposizione per le aree dimostrative e le prove sul campo. Oltre 250 buyer da 35 Paesi.

Questi i principali numeri della prossima edizione, che si svolgerà dal 4 al 7 febbraio. "Nata in un'epoca in cui il lavoro dei campi veniva fatto con i cavalli, Fieragricola è un evento orientato al business agricolo, per operatori professionisti" ha spiegato Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere, giunto nella capitale con Nicola Moscardo, membro del Cda dell'ente fieristico.

Quest'anno saranno presenti tutti i più importanti marchi mondiali della meccanica agricola (vedi anche precedente articolo).

L'impianto dei saloni tematici resta invariato e si snoda su cinque aree tematiche e merceologiche: Agrimeccanica, lo spazio dedicato alle innovazioni tecnologiche e di processo nel settore della meccanica, delle macchine e delle attrezzature agricole; Agriservice, riservato ai servizi innovativi per lo sviluppo dell'agricoltura; Agripiazza, l'area interattiva multimediale sull'utilizzo dei mezzi tecnici in agricoltura; Zoosystem, vetrina delle tecnologie ed attrezzature per l'allevamento da reddito, i prodotti per la nutrizione e la salute animale, i centri di fecondazione e società per la commercializzazione del seme, strumenti ed apparecchi veterinari. Infine, Bioenergy Expo, il salone dedicato alle energie da fonti rinnovabili in agricoltura, che quest'anno si svolgerà in concomitanza di Fieragricola 2010 (www.bioenergyweb.it).

Saranno presenti anche i Saloni della multifunzionalità e dell'Agricoltura di precisione: due possibilità per il mondo agricolo di poter diversificare e – nel caso della Precision farming – di sposare le nuove tecnologie satellitari e di guida automatica. E poi debutta "Agrilabor – Le professioni dell'agromeccanica", un'area di incontro fra esigenze e aspirazioni professionali, fra richieste e necessità, che parte dal presupposto appunto occupazionale. Perché le esigenze di professionalità in agricoltura sono elevate.

Fonte: www.libero-news.it