Al.ta Cucina cerca una stagista con oltre 60 anni di esperienza


Ciao, forse ci avrai già visto su Facebook, Instagram o chissà dove sul web, ma non ci siamo mai presentati.
Siamo Al.ta Cucina, un gruppo di giovani con un sogno: portare la cucina italiana nel mondo. Lo facciamo da qualche anno, cercando di rendere il nostro patrimonio culinario accessibile a tutti.

Ma ci siamo fermati un attimo ed abbiamo pensato: chi davvero potrebbe aiutarci in questa impresa?
Sono le paladine della cucina tradizionale italiana, un’enciclopedia del sapere culinario del nostro Bel Paese, delle vere e proprie guardiane della nostra autenticità culinaria: le nostre nonne.

E noi ne stiamo cercando una per uno stage in Al.ta Cucina.

Sì, hai capito bene, stiamo cercando una Nonna Stagista.
Insieme, trasformeremo le ricette dei suoi libri ingialliti in contenuti che condivideremo nei diversi canali social di Al.ta Cucina. La aiuteremo a rendere il suo sapere culinario eterno.

Ok, ma cosa farà di preciso?
Noi la formeremo sul mondo Digital e Social, e la nonna farà da “nonna” per oltre 5 milioni di “nipoti”, tramandando le sue ricette alle future generazioni.
Vista l’attuale situazione, lavorerà con noi in remoto, e parteciperà ai diversi meeting con il resto del team con i più avanzati software di video conferencing (tanto ormai, anche i nostri nonni sono dei pro con Meet o Zoom).
Con l’aiuto di un nipote, scatterà foto e girerà video per condividere con la community ed il resto del mondo le sue ricette migliori.
Tutti i contenuti saranno poi post-prodotti dal team di Al.ta Cucina e distribuiti tra i nostri diversi canali social, con una community di 5 milioni di amanti della cucina italiana.
I contenuti potranno essere delle semplici foto con ricetta, dei video, (classici, IGTV, Reel o TikTok), dei LIVE mentre prepara una ricetta, o per rispondere alle domande della community.
E, oltre ai contenuti, ci seguirà nella stesura del piano editoriale e farà da “consulente” agli “chef” di Al.ta Cucina.

Chi può applicare?
Possono applicare solamente le nonne (e chissà, magari anche qualche nonno).
Ovviamente, possono farsi aiutare da un nipote, sia per la candidatura che per la creazione dei contenuti durante lo stage.

Quali prerequisiti richiediamo?
Abbiamo un solo prerequisito: stiamo cercando una nonna che abbia voglia di “sfamare” i nipoti di tutta Italia (che abbia un’esperienza ultra-decennale in cucina lo diamo per scontato).

Quanto durerà lo stage?
Lo stage durerà 6 settimane. In base alle candidature che riceveremo, potremo anche decidere di estendere lo stage ed assumere più di una nonna per i mesi successivi.

Ma è uno stage retribuito?
Certo, come tutti i nostri stage, il compenso parte da una base di €500 euro al mese e verrà definito in fase di colloquio.

Orari e luogo di lavoro? Siete flessibili?
Flessibilissimi. Vista la situazione, lavoreremo da remoto. E ovviamente, ci adatteremo noi agli orari e alle necessità della nonna.

Che benefit avrà la nonna?
avrà la possibilità di diventare la nonna di oltre 5 milioni di nipoti, assicurandosi che tutti loro “mangino abbastanza” (che poi non è mai abbastanza).
le sue ricette arriveranno ovunque e diventeranno eterne, disponibili per sempre online, per le future generazioni.
sarà accolta da una seconda famiglia, il team di Al.ta Cucina e diventerà, in breve, un guru dei social media e del content creation, insomma una star social (altro che Lillo).
Avrà una scusa in più per vedere i suoi veri nipoti e si divertirà tantissimo.

Nipoti di tutta Italia, ora tocca a voi: andate a trovare i vostri nonni (facendo prima il tampone, ovviamente 😷), girate un video (in verticale! 📱) alle vostre nonne (o nonni) mentre spiegano come realizzare il loro piatto migliore e inviatelo all’email 👉 nonnastagista@altacucina.co (via WeTransfer, magari), accompagnato da una breve introduzione della nonna (o del nonno) e del perché è perfetta/o per questo stage.
La data ultima per applicare è il 30 giugno 2021 a mezzanotte!
Per qualsiasi domanda o info generali, scrivere a nonnastagista@altacucina.co
*il limite di esperienza è irrisorio, l’importante è che sia una nonna o un nonno