Al successo di Expo hanno contribuito anche le Farmacie

Servizi ai visitatori stranieri e dibattiti su alimentazione e nutraceutica

Anche le farmacie, inserite da Regione Lombardia nel piano sanitario straordinario di Expo, hanno contribuito al successo dell’Esposizione Universale. Dall’inizio del 2015 si sono dotate di un software che consente al farmacista di risalire al principio attivo inserendo nel computer il nome commerciale utilizzato in qualsiasi Paese estero e di stampare un foglio illustrativo del farmaco nella lingua del cliente straniero. Per quanto riguarda i primi 100 principi attivi conosciuti nel mondo, le farmacie milanesi hanno a disposizione fogli illustrativi pre-stampati in 15 differenti lingue.
I visitatori stranieri di Expo bisognosi di cure mediche urgenti sono stati indirizzati dalle farmacie alle strutture sanitarie preposte e in particolar modo alla Guardia medica ICP “Walk-in centre” di via Rugabella a Milano. Qui un paziente straniero su due è arrivato su indicazione delle farmacie (1400 persone, per un totale di 2000 prestazioni) provenienti da diverse nazionalità, soprattutto Usa, Francia, Germania, Spagna e Cina.
“I pazienti stranieri entrati nelle farmacie milanesi in questo semestre Expo – ha commentato Annarosa Racca, Presidente di Federfarma Milano e Federfarma nazionale – hanno trovato risposte ai loro problemi di salute, riaffermando in questo modo il ruolo insostituibile di primo presidio sanitario sul territorio della farmacia. La farmacia italiana ha dato prova di essere in grado di affrontare sfide internazionali, dimostrando di essere protagonista con competenza e disponibilità a tutela della salute dei malati, cittadini o turisti indifferentemente”.
Le farmacie hanno partecipato attivamente al dibattito sul tema di Expo2015, Nutrire il Pianeta, partecipando a numerosi convegni all’interno del quartiere espositivo. In particolar modo si ricordano due incontri sulla nutraceutica, ovvero sui benefici degli alimenti per il mantenimento della salute, e sugli integratori alimentari: “Workshop Scientifico Nutraceutica tra metodologia e potenzialità” organizzato il 28 maggio dalla Società Italiana di Nutraceutica (Sinut) e “I nutraceutici in farmacia: un’opportunità per la salute e un contributo allo sviluppo” svoltosi il 10 ottobre, organizzato da Federfarma, in collaborazione con Cosmofarma.

Ufficio Comunicazione Federfarma Milano
Cristina Sandron
Tel 02 7481.1207
e-mail: c.sandron@lombardanet.it

Ufficio Stampa Federfarma Milano
Marco Fanini
Tel 339 6668 750 – 340 7773887
e-mail: faniniufficiostampa1@gmail.com