Agriturist e le ''Giornate nazionali delle Dop e Igp''

Da venerdì 9 a domenica 11 giugno in tutt'Italia si tiene la terza edizione 2006 delle “Giornate nazionali delle DOP e delle IGP” promosse da Agriturist (Confagricoltura) con il contributo delle politiche agricole e forestali.
Molti dei 155 prodotti agroalimentari italiani che hanno ottenuto dall’Unione Europea il riconoscimento DOP (Denominazione d’Origine Protetta) e IGP (Indicazione Geografica Protetta) si potranno assaggiare nei punti di ristoro delle aziende agrituristiche associate ad Agriturist. (Confagricoltura),
“E’ in atto – dichiara il presidente di Agriturist, Riccardo Ricci Curbastro – un grande sforzo, da parte di produttori, enti locali, Regioni e Ministero delle Politiche Agricole, per tutelare e valorizzare lo straordinario patrimonio italiano di prodotti agroalimentari. Questo sforzo ha poi bisogno del supporto dei consumatori, affinchè, alla attribuzione dei riconoscimenti comunitari, corrispondano poi scelte che premino la qualità certificata di questi prodotti. L'evento vuole essere un significativo contributo in questa direzione”.
La nuova legge quadro per l’agriturismo (L. 20 febbraio 2006, n. 96), all’articolo 2, comma 3, punto b, richiama esplicitamente le aziende agrituristiche a proporre un'offerta enogastronomica basata di preferenza sui prodotti riconosciuti DOP e IGP e sui vini DOCG, DOC e IGT, nonchè sui prodotti agroalimentari tradizionali che le Regioni censiscono ai sensi del Decreto Ministeriale (Ministero Politiche Agricole) 8 settembre 1999, n. 350.
Le “Giornate”, organizzate da Agriturist già dal 2004, hanno sostenuto questa disposizione e tendono ora a consolidarla, proponendo la ristorazione agrituristica come offerta enogastronomica legata non solo alla produzione propria delle aziende agricole e agrituristiche, ma anche alla produzione di territorio, di cui l’agriturismo deve essere vetrina e momento di conoscenza.
Le “Giornate delle DOP e delle IGP” 2006 coincidono con la fase conclusiva del Concorso Giornalistico sul tema della campagna “DOP e IGP… AGRITURISMO… diffidate delle imitazioni!”, attraverso il quale l’Agriturist chiama il mondo dell’informazione a far conoscere al grande pubblico il significato dei riconoscimenti DOP e IGP e le tante specialità della nostra agricoltura che tali riconoscimenti hanno già ottenuto, o stanno per ottenere.
Il Concorso si concluderà il prossimo 30 giugno 2006.
Di seguito riportiamo il bando di concorso 2006:

L'Agriturist,
con il contributo del Ministero delle Politiche
Agricole e Forestali,

indìce un concorso giornalistico sul tema:

"DOP E IGP… AGRITURISMO… DIFFIDATE DELLE IMITAZIONI!"

Regolamento

1. Il concorso intende premiare quei servizi giornalistici che meglio avranno fatto conoscere al pubblico il significato dei riconoscimenti "Denominazione d'Origine Protetta " DOP e "Indicazione Geografica Protetta" IGP (e la distinzione fra i due) attribuiti dall'Unione Europea (Reg. 2081/1992) ai prodotti agroalimentari autenticamente legati alla tradizione e all’agricoltura di uno specifico contesto territoriale, evidenziando il valore di “protezione” e di “certificazione” di qualità dei riconoscimenti stessi.

Essendo l’agriturismo, come i riconoscimenti DOP e IGP, un “prodotto dell’agricoltura” legato al territorio, ed essendo l’agriturismo una “vetrina” privilegiata per conoscere e degustare la produzione agroalimentare del territorio, saranno anche presi in considerazione, nella valutazione dei servizi in concorso, contenuti attinenti l’informazione del pubblico sul significato dell’agriturismo nel sostenere le produzioni agroalimentari tradizionali e la conoscenza dei luoghi da cui esse provengono.

Per i prodotti DOP e IGP, come per l’agriturismo, si pone infine una questione di protezione della denominazione da imitazioni che ne confondono o indeboliscono l’immagine presso i consumatori. Anche questo aspetto, peraltro esplicitamente richiamato nel titolo del concorso e della campagna informativa connessa, sarà oggetto di specifica valutazione da parte della Giuria.

2. Il concorso si articola in cinque sezioni:

a – stampa quotidiana
b – stampa periodica
c – Internet
d – radio
e – televisione

3. Sono ammessi a partecipare i servizi giornalistici relativi alle sezioni di cui sopra, pubblicati fra il 20 settembre 2005 e il 30 giugno 2006.

4. Per partecipare occorre inviare:
– sezioni a, b, c, duplice copia (in originale) del quotidiano o del periodico, stampa di pagine internet, su cui è stato pubblicato l'articolo, da cui si evinca l’autore, il nome della testata e la data di pubblicazione;
– sezioni d ed e, duplice copia su audiocassetta (radio) o cassetta VHS oppure DVD (televisione) della intera trasmissione, nella quale è stato inserito il servizio, precisandone la data e la rete radiofonica o televisiva.

I servizi pubblicati su internet devono essere tenuti in rete fino al 15 luglio 2006, oppure segnalati in tempo utile per la verifica che siano effettivamente stati messi in rete; comunque la tenuta in rete dovrà durare almeno un mese dalla data di pubblicazione.

La documentazione relativa ai servizi in concorso sarà accompagnata da una richiesta di partecipazione al concorso stesso recante nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo, recapiti telefonici, recapito di posta elettronica, dell’autore.

5. I servizi, per essere ammessi al concorso, devono pervenire entro il 15 luglio 2006 ad Agriturist, Corso Vittorio Emanuele 101, 00186 Roma.

6. I vincitori saranno proclamati entro il 31 luglio 2006, e riceveranno comunicazione scritta del premio assegnato.

7. Per ciascuna delle sezioni a, b, d, e, saranno proclamati un vincitore e un secondo classificato, che riceveranno, rispettivamente, un premio, consistente in prodotti DOP e IGP del valore commerciale di € 1.500,00 (millecinquecento – primo classificato) e di € 500 (cinqucento – secondo classificato). Per la sezione c (internet) sarà attribuita, al servizio giornalistico giudicato migliore, una menzione speciale con l’attribuzione di un premio, consistente in prodotti DOP e IGP, del valore commerciale di € 250,00 (duecentocinquanta). La Giuria si riserva di non assegnare uno o più premi, per le diverse sezioni, qualora non si riscontrino servizi meritevoli; oppure di assegnare menzioni straordinarie, qualora si riscontrino servizi meritevoli oltre quelli rientranti nei premi stabiliti.

8. La Giuria sarà composta di 5 membri e presieduta da un rappresentate del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

9. Per qualsiasi comunicazione o richiesta di informazioni, la segreteria del concorso è presso Agriturist, tel. 06.68.52.337, fax 06.68.52.424, e-mail agritur@confagricoltura.it.

Il Presidente di Agriturist
Riccardo Ricci Curbastro