Aggiornamento dell’EFSA sulla TSE nelle pecore

Il laboratorio comunitario di riferimento ha notificato alla Commissione europea (CE) i risultati di un secondo livello di prove per l’encefalopatia spongiforme trasmissibile (TSE)1 di campioni presi da una pecora a Cipro e da due pecore in Francia.
Sebbene la seconda serie di test non abbia potuto classificare con sicurezza nessuno dei campioni come BSE nelle pecore, le prove sono tuttavia insufficienti per escludere in maniera definitiva la presenza di BSE. Pertanto, si effettuerà un terzo più esaustivo test della durata di 12-18 mesi consistente in un saggio biologico di convalida sui topi al fine di determinare le tipologie di TSE in questione.
Gli esperti scientifici dell’EFSA ed il suo gruppo di esperti sui rischi biologici (BIOHAZ) si incontreranno nel corso della settimana del 13 marzo, esamineranno i dati scientifici ed affronteranno le questioni rilevanti in relazione ai risultati del laboratorio comunitario di riferimento. L’EFSA sta inoltre procedendo alla preparazione di una valutazione quantitativa del rischio di BSE nei prodotti ovini.
Tale valutazione sarà pronta verso l’autunno 2006.
Per ulteriori informazioni, rivolgersi a:
Alun Jones, addetto stampa
Tel. + 39 0521 036 487
E-mail: Alun.Jones@efsa.eu.int European Food Safety Authority (EFSA)
Largo N. Palli 5/a, Italia
43100 Parma
www.efsa.eu.int

Cos'è la TSE

1TSE = Encefalopatia spongiforme trasmissibile – Una famiglia delle malattie trasmissibili progressive che colpisce essenzialmente il sistema nervoso centrale ed è caratterizzata da degenerazione spongiforme e lungo periodo di incubazione. Esempi di TSE sono la malattia di Creuzfeld-Jacob (CJD) e il kuru negli esseri umani, la scrapie nei piccoli ruminanti e l’encefalopatia spongiforme bovina (BSE) nei bovini.