Ad “Alimentaria” di Barcellona, l’Italia è la presenza internazionale più numerosa

Ad Alimentaria, il Salone iberico internazionale dell’agro-alimentare che si tiene a Barcellona dal 6 al 10 marzo, i prodotti italiani occupano 3.200 mq. di spazi espositivi.
Sughi, pasta, tartufi, pizza, formaggi e tra questi spicca l'esposizione della mozzarella di bufala campana Dop, vino, panettoni sno esposti in bella mostra, e forniscono un quadro rappresentativo del variegato panorama della produzione tipica italiana, sia fresca, sia surgelata.
La presenza dei nostri espositori avviene anche grazie alla collaborazione dell'ICE, l'Istituto italiano per il commercio estero.
La Mozzarella di Bufala Campana Dop è una presenza italiana qualificante che trova già nel mercato spagnolo un importante e promettente sbocco.
Nel 2004 la Mozzarella Dop si è venduta in Spagna per 157,64 tonnellate, pari al 3,26% di tutte le esportazioni dello scorso anno. E nello scorso autunno ad Aracena, nella regione spagnola dell’Andalusia, il presidente del Consorzio Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop, Francesco Serra ed il presidente del Consorzio Tutela del Prosciutto di Huelva Dop Antonio Carrasco avevano stipulato e presentato un gemellaggio tra i due prodotti tutelati per eccellenza della Campania e dell’Andalusia, con il fine dichiarato di procurare ai due prodotti dop reciproci vantaggi commerciali in Spagna ed Italia.
La strategia di penetrazione del mercato iberico, molto sensibile alle novità, si arricchirà presto di un nuovo elemento: "A giorni sarà varato un Progetto di Promozione Internazionale multi prodotto e multi obiettivo finanziato dall’Agea – dice Vincenzo Oliviero, direttore del consorzio – che sarà presentato a Roma ufficialmente il 21 marzo".
Il Consorzio tutela della Mozzarella di bufala campana Dop è in buona compagnia: insieme a Consorzio Tutela Chianti Classico e Consorzio Tutela Parmigiano Reggiano si prepara ad una campagna per sensibilizzare i consumatori europei sui nostri prodotti di punta nell’agroalimentare: tra i paesi obiettivo della campagna rientra la Spagna.
“Con la presenza del Consorzio a Barcellona – sottolinea Oliviero – si rinnova quindi la strategia di mantenere una sinergia tra prodotti Dop mediterranei, che possono e devono condividere politiche di sviluppo comuni”.

Comunicato stampa